rotate-mobile
Cronaca

Truffa del postagiro a tre anconetani, "prelevati" migliaia di euro: cinque le persone denunciate

I carabinieri del capoluogo dorico hanno denunciato cinque persone protagoniste di una truffa ai danni di tre vittime anconetane

ANCONA - I militari della Compagnia del capoluogo dorico hanno denunciato cinque persone, di età compresa tra i 22 ed i 47 anni, ritenuti responsabili, a vario titolo, del reato di truffa.

Le indagini

Le attività di indagine condotte dagli uomini dell’Arma hanno consentito, ancora una volta, di individuare soggetti che, simulando di essere degli affidabili acquirenti di prodotti su siti di e-commerce, si sono poi rivelati degli abili truffatori, in grado di spillare anche ingenti quantitativi di denaro alle ignare vittime.
Una denuncia è scattata per una coppia residente nella provincia di Ferrara, composta da un 43enne e una 37enne di origini slave, che, dopo aver visto un’inserzione pubblicata da un 37enne anconetano, sul portale subito.it relativa alla vendita di parti di ricambio per auto, si era messa in contatto con lui, mostrandosi particolare interesse all’acquisto. Al momento del pagamento, però, i due hanno chiesto alla vittima di recarsi al Postamat per poter eseguire l’operazione ma, a questo punto, è stata attuata la tecnica del cosiddetto postagiro: la vittima, seguendo le indicazioni ricevute ha eseguito un accredito di circa 750 Euro sulla carta PostePay dei truffatori, rendendosi conto solo dopo di essere caduto nel tranello.

Il secondo episodio

La stessa metodologia criminale è stata utilizzata da altri tre truffatori, un 23enne tunisino residente nella provincia di Brescia, un 32enne ed un 47enne italiani, rispettivamente residenti nelle province di Lucca e Roma, in danno di altrettante vittime anconetane, di età compresa tra i 37 e i 52 anni. Anche loro, dopo aver posto in vendita del mobilio e pneumatici per auto sul citato portale di e-commerce, sono stati invitati a ricevere il relativo pagamento con le modalità descritte, per poi vedersi spillare somme tra i 300 e i 700 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa del postagiro a tre anconetani, "prelevati" migliaia di euro: cinque le persone denunciate

AnconaToday è in caricamento