Clonavano carte di credito e riciclavano il denaro col poker online, denunciati

Le indagini sono partite dalla denuncia di una signora osimana che nel mese di giugno, come già accaduto ad altre persone (ma per piccole somme di denaro), aveva sporto denuncia dopo essersi accorta che il credito della propria carta Postepay

Carte di credito clonate e poi svuotate sui siti di scommesse e giochi on line, poker su tutti, con partite truccate ad hoc allo scopo di riciclare il denaro rubato. Questa la tecnica usata dai “pirati del credito” individuati dal gruppo di lavoro dei Carabinieri della Stazione di Osimo guidati dal Luogotenente Enzo D’Ignazio.

Le indagini sono partite dalla denuncia di una signora osimana che nel mese di giugno, come già accaduto ad altre persone (ma per piccole somme di denaro), aveva sporto denuncia dopo essersi accorta che il credito  della propria carta Postepay, di circa 1500 euro, era stato prosciugato.

Le indagini condotte dai Carabinieri di Osimo hanno dato frutto, portando all’individuazione di due cittadini italiani, C.G. 33enne emiliano, e  T.C., una ragazza campana di 24 anni, che nel  giro di pochi giorni avevano fatto quattordici pagamenti on line con la carta prepagata di proprietà della donna, effettuando altrettante ricariche su conti giochi risultati intestati a persone inesistenti.

I due avevano usato il denaro delle ricariche per giocate “collusive” fatte per favorire i propri conti giochi riversando su di questi consistenti somme di denaro che, nell’arco temporale esaminato dagli inquirenti, ammontavano a ben 11mila euro.

Dato il volume degli affari registrati le indagini proseguono anche per mezzo di accertamenti patrimoniali ed al fine di  attribuire agli stessi anche l’eventuale paternità di ulteriori reati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta al cimitero, neonato mummificato trovato sopra una bara

  • Si fingono clienti, ma sono poliziotti: la squillo prende il cellulare e lo ingoia

  • L'auto sbanda e si ribalta, paura per madre e figlia: entrambe all'ospedale

  • Tragedia al cantiere, muore un operaio

  • Imprenditoria in lutto, un malore in bici gli è stato fatale: addio a Sandro Paradisi

  • Scompare dopo la visita dal dentista, una task force per cercarlo

Torna su
AnconaToday è in caricamento