Clonavano carte di credito e riciclavano il denaro col poker online, denunciati

Le indagini sono partite dalla denuncia di una signora osimana che nel mese di giugno, come già accaduto ad altre persone (ma per piccole somme di denaro), aveva sporto denuncia dopo essersi accorta che il credito della propria carta Postepay

Carte di credito clonate e poi svuotate sui siti di scommesse e giochi on line, poker su tutti, con partite truccate ad hoc allo scopo di riciclare il denaro rubato. Questa la tecnica usata dai “pirati del credito” individuati dal gruppo di lavoro dei Carabinieri della Stazione di Osimo guidati dal Luogotenente Enzo D’Ignazio.

Le indagini sono partite dalla denuncia di una signora osimana che nel mese di giugno, come già accaduto ad altre persone (ma per piccole somme di denaro), aveva sporto denuncia dopo essersi accorta che il credito  della propria carta Postepay, di circa 1500 euro, era stato prosciugato.

Le indagini condotte dai Carabinieri di Osimo hanno dato frutto, portando all’individuazione di due cittadini italiani, C.G. 33enne emiliano, e  T.C., una ragazza campana di 24 anni, che nel  giro di pochi giorni avevano fatto quattordici pagamenti on line con la carta prepagata di proprietà della donna, effettuando altrettante ricariche su conti giochi risultati intestati a persone inesistenti.

I due avevano usato il denaro delle ricariche per giocate “collusive” fatte per favorire i propri conti giochi riversando su di questi consistenti somme di denaro che, nell’arco temporale esaminato dagli inquirenti, ammontavano a ben 11mila euro.

Dato il volume degli affari registrati le indagini proseguono anche per mezzo di accertamenti patrimoniali ed al fine di  attribuire agli stessi anche l’eventuale paternità di ulteriori reati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Raffica di esplosioni, poi le fiamme altissime: maxi incendio nel porto di Ancona

  • Incendio al porto di Ancona, quella nube era tossica: ora c'è un'indagine della Procura

  • Incendio porto, in città non si respira: Comune chiude scuole e parchi

  • «Non c'erano sostanze tossiche», ma la Mancinelli non si fida e corre ai ripari

  • Notte d'inferno al porto, la lunga lotta contro l'incendio che ha devastato l'ex Tubimar

  • La sindaca riapre le scuole, ma il Savoia-Benincasa non ci sta: «Noi restiamo chiusi»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento