Cellulari e automobili, il week end delle truffe online

I casi sono stati scoperti dai carabinieri dopo le denunce delle persone truffate e per i furbi sono scattate le denunce

foto di repertorio

I militari della Stazione di Numana, hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona per “Truffa”, ai sensi dell’art. 640 c.p., un 42enne da Catanzaro che dopo aver pattuito attraverso un sito internet la compra-vendita di un cellulare, con un giovane residente nella provincia di Torino che si trovava in vacanza in Numana, si faceva accreditare su carta di credito a se’ intestata la somma di €. 100, senza poi spedirgli il bene acquistato.

Lo stesso Reparto ha deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona per "Truffa in concorso", ai sensi degli artt. 110 e 640 c.p., una donna 34enne ed un giovane 18enne residenti nella provincia di Bergamo, che dopo aver pattuito attraverso un sito internet la compra-vendita di un’autovettura, con un 43enne da Castelfidardo, si facevano accreditare su carta di credito la somma di €. 1.000, senza poi consegnargli in veicolo acquistato. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile frontale tra due auto, tragedia al tramonto: un morto e un ferito grave

  • Macabra scoperta al cimitero, neonato mummificato trovato sopra una bara

  • Tragedia in casa, trovato morto un papà di 44 anni

  • Tragico investimento in via Conca, l'uomo è morto in ospedale

  • Ucciso da un'auto davanti all'ospedale, Giuseppe era andato a trovare la moglie

  • Malore durante una partita di tennis, rianimato sul posto: è gravissimo

Torna su
AnconaToday è in caricamento