Cronaca Arcevia

Doppia truffa online, vende un mobile e compra un robot per piscina: denunciate 3 persone

Le vittime sono due donne, una vedova 69enne e un'altra di 61 anni. I militari, dopo accurate indagini, hanno scoperto i truffatori

Due truffe online scoperte dai carabinieri di Arcevia, alle dipendenze della Compagnia di Fabriano. Denunciato un 42enne di Bergamo, già noto alle forze dell'ordine, che ha truffato una 69enne di Arcevia. La donna, vedova, ha messo in vendita in un sito online un mobile. Il 42enne l'ha contattata e, vista la poca dimestichezza informatica della proprietaria dell'oggetto, la invita a raggiungere uno sportello Bancomat. La donna invece di ricevere la cifra stabilita, 400 euro, ha effettuato quattro versamenti della stessa cifra, per un totale di 1600 euro. Importo che l’uomo ha subito ritirato. Di lui si sono perse le tracce e la donna ha raggiungo la caserma di Arcevia per sporgere denuncia. Le indagini hanno permesso di identificare e denunciare l’autore della truffa.

Sempre ad Arcevia una donna di 61 anni del posto ha scovato online un annuncio di un robot per pulire la piscina. Era stato messo in vendita a 450 euro. Ha deciso così di contattare il proprietario e, dopo una veloce trattativa, sono arrivati a pattuire il prezzo finale con uno sconto del 30% se avesse effettuato il pagamento in giornata. Il pacco con il robot per pulire la piscina, però, non è mai arrivato e del titolare dell’annuncio nessuna traccia. Così la donna ha sporto denuncia. I carabinieri di Arcevia hanno identificato gli autori. Si tratta di due persone, un 31enne di Napoli e una 33enne di Salerno denunciati per truffa in concorso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Doppia truffa online, vende un mobile e compra un robot per piscina: denunciate 3 persone

AnconaToday è in caricamento