Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Jesi: accusato di tentato omicidio si dà alle truffe online, arrestato

Le indagini dei carabinieri sono partite da una denuncia di truffa ricevuta da parte un giovane jesino che aveva acquistato su ebay (e mai ricevuto) un telefono cellulare. Scoperte altre 15 truffe

Sabato pomeriggio i Carabinieri della Stazione di Jesi, guidati dal Luogotenente Fiorello Rossi, hanno arrestato per il reato di truffa un cittadino jesino di 23 anni, G. R., già noto alle Forze dell’Ordine per il caso di tentato omicidio del 19 gennaio 2013.

Le indagini dei carabinieri sono partite da una denuncia di truffa ricevuta all’inizio di febbraio da parte di un altro giovane jesino che aveva acquistato su ebay un telefono cellulare, pagando tramite versamento con carta prepagata postepay l’importo pattuito col venditore, ma non ricevendo mai l’oggetto dell’acquisto.

Dopo accurate indagini informatiche i carabinieri sono riusciti a scoprire altre 15 truffe simili e ad attribuire con assoluta certezza al 23enne la paternità dei reati.
Il giovane contattava tramite ebay gli acquirenti, risultati residenti in tutta Italia, mostrando oggetti mai posseduti e rivendendoli a prezzo molto inferiore rispetto a quello di mercato, incassando il denaro e dandosi poi irreperibile.

L’arrestato è ora agli arresti domiciliari, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria, in attesa del processo, la cui data non è stata ancora fissata.
Il provvedimento restrittivo è scaturito come aggravamento della pena, in considerazione del fatto che il G. R. era  già sottoposto all’obbligo di firma presso gli uffici dei carabinieri per i fatti del 19 gennaio 2013.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jesi: accusato di tentato omicidio si dà alle truffe online, arrestato

AnconaToday è in caricamento