Cronaca

Si finge dipendente Inps, entra in casa di anziani per tentare la truffa: trova i carabinieri

I carabinieri hanno denunciato un uomo per truffa. Le vittime sono una coppia di pensionati

I carabinieri di Montemarciano hanno denunciato un uomo per truffa. Le vittime sono una coppia di pensionati di Montemarciano, i quali, nella scorsa settimana, hanno ricevuto sul numero fisso della loro abitazione varie telefonate da un sedicente dipendente Inps. Il presunto truffatore ha fornito informazioni sull’erogazione di prestiti agevolati e ha fissato due appuntamenti a casa delle vittime per incontrare i coniugi e parlare a voce dell’offerta. I pensionati insospettiti hanno informato i carabinieri ma, al primo appuntamento fissato per il 25 maggio, non si è presentato nessuno. Il 27 maggio è poi arrivata una nuova telefonata per un nuovo appuntamento il giorno stesso alle 16. All’orario previsto si è presentato a casa dei pensionati un signore di bell’aspetto, con modi garbati ed affabili, che inizialmente ha riferito di essere dipendente Inps, per poi qualificarsi come direttore di una Banca. L’uomo ha chiesto di fornire i documenti d’identità ed il codice fiscale per farne copia, poi ha chiesto ad entrambi di sottoscrivere un modulo per l’autorizzazione all’uso dei loro dati personali. 

Il precente ad Ostra Vetere

A quel punto, prima che potesse finire, sono interventi i militari, che hanno portato l’uomo in caserma per gli accertamenti. Si tratta di un 52enne residente a Porto Recanati, che lavora come agente di commercio. Dalle verifiche effettuate è emerso che, già in passato, si era reso responsabile di alcune truffe, promettendo investimenti convenienti e ricevendo somme di denaro mai restituite. La tecnica utilizzata nel caso avvenuto a Montemarciano appare simile a quella denunciata alcuni mesi fa ad Ostra Vetere. Secondo gli investigatori, l’obiettivo del truffatore era quello di attivare operazioni finanziarie all’insaputa dei destinatari al fine di riceverne la provvigione.

I consigli dei carabinieri 

I carabinieri fanno sapere che la tecnica dei finti funzionari dell’Inps è una delle principali modalità di truffa che si stanno diffondendo in questo momento. E’ importante quindi prestare particolare attenzione a tutte le telefonate sospette per proporre investimenti o finanziamenti, senza che ci sia stata alcuna iniziativa o richiesta da parte dell’utente. Inoltre bisogna diffidare da chi mostri interessa a dialogare con i clienti in casa. Una modalità mai usata dalle agenzie di credito, né dall’Inps o dalle banche. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si finge dipendente Inps, entra in casa di anziani per tentare la truffa: trova i carabinieri

AnconaToday è in caricamento