Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca

«Sono un maresciallo dei carabinieri», ma i nonnini lo smascherano: 4 casi in poche ore

Aveva tentato il raggiro fingendosi un carabiniere, ma gli anziani sono stati più svegli di lui

Foto di repertorio

Dall’altra parte del telefono c’è un sedicente maresciallo dei carabinieri di Ancona. Ha l’ingrato compito di informare l’anziano di turno che un suo parente è stato trattenuto in caserma per il coinvolgimento e la responsabilità in un incidente stradale. Per risolvere la vicenda occorre consegnare del denaro a un avvocato che entro breve sarebbe arrivato a casa. Sembra la classica truffa ai danni degli anziani, infatti lo è. Stavolta però alcuni nonnini hanno avuto la prontezza di interrompere la telefonata e avvisare il vero 112. Ai militari della compagnia di Osimo sono arrivate segnalazioni in poche ore da Numana, Sirolo e Castelfidardo. 

I carabinieri hanno quindi diffuso una nota stampa per per richiamare di nuovo l’attenzione sul fenomeno, ancora presente nonostante le diverse operazioni condotte nel settore. Nel 2019 proprio i carabinieri di Osimo hanno portato a termine l’operazione  “True Justice 4”: il 10 gennaio 2019 venne arrestato un 67enne napoletano ritenuto l’autore di ben 23 truffe ed una rapina in danno di persone anziane, commesse nelle Marche, Abruzzo, Molise e Puglia tra  settembre e dicembre 2018. A luglio sempre i carabinieri della compagnia di Ancona avevano arrestato in flagranza un 51enne campano mentre si stava allontanando dall’abitazione di un’anziana dalla quale si era fatto consegnare la somma di 550,00 euro, fingendosi un maresciallo dei Carabinieri. I militari ricordano dunque che “per non cadere in simili tranelli è quindi sempre opportuno, in caso di dubbi, porre la massima attenzione e chiamare subito i carabinieri sul 112 per le necessarie verifiche”. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Sono un maresciallo dei carabinieri», ma i nonnini lo smascherano: 4 casi in poche ore

AnconaToday è in caricamento