rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Cronaca

Finti attestati per allevare gamberi in casa, biologo a processo per truffa

Avrebbe venduto corsi online per 5mila euro beffando un 54enne che voleva prepararsi ad una nuova professione

ANCONA - Ci credeva in quei corsi che un biologo gli aveva offerto per cambiare vita e lavoro. Così un 54enne fanese, pensando di abilitarsi nell’allevamento di gamberi domestici, è arrivato a pagare più di 5mila euro per seguire delle lezioni online ma quando è stato il momento di ricevere l’attestato che certificava la specializzazione raggiunta ha scoperto che i corsi erano privi di requisiti di validità perché emessi da un ente non accreditato. Con l’accusa di truffa un biologo romano, di 58 anni, la cui società ha sede a Falconara, si trova a processo al tribunale di Ancona. Parte lesa è un 54enne originario di Fano, con la passione dei pesci e di impianti di acquacoltura. L’imputato, stando alle accuse, avrebbe contattato il 54enne perché già in passato aveva fatto dei corsi di formazione online per il rilascio di attestati di profitto validi ai fini universitari e lavorativi.

A lui si è presentato come collaboratore di una società impegnata nello sviluppo sostenibile dell’ambiente marino, attraverso allevamenti di piante uniti a quelli di animali acquatici con il sistema del riciclo d’acqua chiuso e continuo. Poi gli ha offerto un pacchetto di corsi che avrebbe abilitato il fanese ad allevarsi in casa, in cattività, una serie di specie marine come il gambero gigante di acqua dolce. Costo 5.121 euro pagati con paypal. Una parte, 700 euro, erano serviti per un corso di crescita di piante in acqua dolce. Oltre 4mila euro per il gambero e per le aragoste. Altri 60 euro li avrebbe pagati per ricevere il pezzo di carta, l’attestato compilato. Quando è stato il momento di utilizzare quei crediti la vittima ha capito che non avevano valore. L’ente che doveva riconoscerli non lo aveva mai avuto tra i corsisti e le firme apposte sarebbero state fasulle. Il fanese ha già testimoniato al processo, davanti al giudice Luca Zampetti e l’udienza proseguirà il  prossimo 5 maggio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finti attestati per allevare gamberi in casa, biologo a processo per truffa

AnconaToday è in caricamento