Compra 2 cellulari e simula il pagamento, truffatore seriale colpisce a Senigallia

Gli agenti, dopo aver acquisito la denuncia, hanno effettuato gli accertamenti per risalire all'esatta identità del truffatore e scoprire così la sua identità: si tratta di un 35enne residente al Nord Italia

Credit Infophoto

Truffatore seriale colpisce anche a Senigallia. E' quello che hanno potuto accertare i poliziotti del Commissariato locale, dopo aver raccolto la denuncia di un giovane che aveva deciso di vendere due telefoni cellulari su internet per la cifra di 1.500 euro. L’acquirente, poi rivelatosi il truffatore, aveva anche fatto la parte di chi temeva di ricevere il pacco dal venditore e aveva chiesto diverse garanzie dell’esistenza degli smartphone. Poi avrebbe versato 1.000 euro come acconto per poi ritirare i telefoni. L’acquirente truffatore, una calabrese di 35 anni, all’appuntamento si è presentato con tanto di ricevuta del bonifico effettuato, chiedendo un po’ di giorni per versare la altre 500 euro. Soldi che non sono mai arrivati e, anzi, alla fine, il bonifico di 1.000 euro si è rivelato fasullo. Ma ormai il truffatore era tornato in Piemonte con i cellulari. 

Gli agenti, dopo aver acquisito la denuncia, hanno effettuato gli accertamenti per risalire all’esatta identità del truffatore e scoprire così la sua identità. Si tratta di un uomo che, negli ultimi anni, ha raccolto decine di denunce per truffa commesse in diverse province del territorio nazionale, utilizzando il medesimo modus operandi, cioè vendendo merce per la quale incassava la somma ma che poi non recapitava all’acquirente o, come in questo caso, acquistando merce che si faceva consegnare  “pagando” con assegni risultati rubati o falsi bonifici. E’ così scatta l’ennesima denuncia per truffa

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento