Comprano una casa sul web, ma l'asta era un fake: marito e moglie truffati

La Guardia di Finanza ha scoperto il raggiro e ha denunciato un uomo che aveva messo in vendita l'immobile con tanto di planimetrie, foto e documenti catastali

Foto di repertorio

Il sogno di acquistare una casa a Bologna si è trasformato in un vero incubo per marito e moglie, vittime di una truffa online.

L’attività investigativa condotta dalla Guardia di Finanza di Fermo, dopo la denuncia della coppia, ha consentito di scoprire una vendita fittizia di immobili all’asta: è stato denunciato un uomo che, in qualità di delegato e fiduciario, ha pubblicato, su un sito internet creato ad hoc, un falso annuncio in cui pubblicizzava la vendita all’incanto di un appartamento a Bologna, corredato da perizie, planimetrie, documenti catastali, fotografie e provvedimenti giudiziari. I documenti, in realtà, si riferivano solo in parte alla casa messa in vendita. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La coppia fermana si è fidata e ha versato con bonifico bancario circa 15mila euro, cioè il 10% del prezzo pattuito come caparra per l’acquisto dell’abitazione. L’acconto è finito sul conto corrente gestito dal truffatore che, passato all’incasso, ha subito rimosso dal web ogni traccia dell’annuncio. Le indagini svolte dalle Fiamme Gialle, coordinate dalla Procura di Fermo, hanno portato alla luce l’inesistenza dell’asta: l’immobile, infatti, non era mai stato messo in vendita. L’uomo, residente e Carmagnola, nel Torinese, è stato denunciato per truffa: rischia la reclusione fino a 3 anni e oltre mille euro di multa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Coronavirus avanza, chiudono le scuole superiori nelle Marche: ordinanza di Acquaroli

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Nuovo Dpcm, chiusure delle attività commerciali per evitare il lockdown

  • Coronavirus nella scuola primaria, vanno in quarantena sette classi su nove

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento