menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

La nuova truffa agli anziani, attenti ai fantomatici rimborsi nella bolletta per Covid

I truffatori, facendosi passare per addetti di compagnie elettriche o addirittura del Governo, chiedendo Iban e dati personali per versare un fantomatico rimborso di 90 euro “per il Covid”

In tempi di Covid-19 le truffe agli anziani non sono diminuite. Al contrario, troppo  spesso gli  anziani soli vengono colpiti nei modi più subdoli ed efferati da truffe sempre più variegate. Il nuovo raggiro, sottolinea l’Anap Associazione anziani e pensionati di Confartigianato, viene perpetrato con telefonate ad anziani soli. I truffatori, facendosi passare per addetti di compagnie elettriche o addirittura del Governo, chiedendo Iban e dati personali per versare un fantomatico rimborso di 90 euro “per il Covid”.

Riconoscere una truffa a volte è semplice, ma capita spesso però che il truffatore, con tecniche persuasive approfitta del momento di difficoltà o di sorpresa per raggirare il malcapitato In questi casi, non bisogna mai vergognarsi e contattare immediatamente, anche se non si è "caduti" nella truffa, le forze dell'Ordine. Solo in questo modo, il fenomeno tanto odiato può essere combattuto. Inoltre se le truffe tradizionali sono quelle che vanno purtroppo per la maggiore, le nuove forme tecnologiche hanno portato nuove modalità operative. Anap Confartigianato sottolinea come l’essere oggetto di una truffa o di una rapina per gli anziani ha effetti negativi anche sulla salute e determina l’isolamento degli stessi con effetti psicologici a volte devastanti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento