rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Cronaca

Prezzo del carburante, i conti non tornano: 16 distributori nei guai

Festività natalizie, controlli a tappeto nei distributori dal parte della Guardia di Finanza. Sedici attività sono risultate non in regola

Festività natalizie, controlli a tappeto nei distributori dal parte della Guardia di Finanza di Ascoli. Obiettivo: evitare l’erogazione di quantitativi di prodotto inferiori a quelli segnalate sulle apposite colonnine o il mancato rispetto della trasparenza nei prezzi. Sedici distributori, secondo il report delle fiamme gialle, indicavano prezzi che non corrispondevano con il rapporto costo/litri erogati. Riscontrata anche l'omessa comunicazione al Ministero dello Sviluppo Economico dei prezzi praticati, con sanzioni che arrivano fino a 3.094 euro ciascuno. 

La Guardia di Finanza, da sempre impegnata in attività connaturate alla vigilanza sul corretto funzionamento dei mercati e alla tutela dei consumatori, durante i periodi di maggior traffico veicolare (es. esodi vacanzieri) accentua la propria presenza ispettiva sul territorio mediante controlli tesi a verificare tout court il corretto assolvimento dei precetti di legge e mirate azioni di moral suasion. 

Cosa guardare per evitare le truffe 

I consigli dei finanzieri per evitare truffe ai distributori: 

  • all'entrata in area di servizio, il prezzo del carburante indicato sugli appositi tabelloni; controllare che tale prezzo sia corrispondente a quello riportato sulla colonnina di erogazione e, in ogni caso, accertarsi che non vi siano discordanze tra la somma pagata ed il controvalore in litri erogati. 
  • Ove vengano riscontrate talune delle irregolarità indicate ovvero di altro genere, si consiglia di individuare le coordinate dell'area di servizio e richiedere l'intervento del servizio di pubblica utilità "117" della Guardia di Finanza, ovvero procedere con un esposto da presentare presso un Reparto del Corpo. 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prezzo del carburante, i conti non tornano: 16 distributori nei guai

AnconaToday è in caricamento