Prelievi con il bancomat rubato, a tradirlo il suo immancabile sigaro: scatta la denuncia

Insieme a lui nei guai anche il suo complice. Migliaia gli euro rubati dal conto dei un'anziana vittima

A seguito della denuncia sporta da un pensionato osimano, che lamentava di ripetuti prelievi effettuati da ignoti con la carta di credito che credeva smarrita, agenti della Polizia di Stato del Commissariato di PS di Osimo hanno denunciato due truffatori. Gli Agenti dell’Ufficio anticrimine diretti dal Vicequestore Giuseppe Todaro hanno analizzato le immagini di alcune telecamere poste nel centro di Osimo e nei pressi degli erogatori bancomat utilizzati dai due banditi, riuscendo ad individuare un uomo che, in almeno tre occasioni, figurava aver digitato i codici segreti e prelevato complessivamente dal conto del pensionato osimano circa 1.600 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’uomo, un muratore di origini pugliesi di 54 anni, ma residente ad Osimo, in tutte le circostanze nelle quali è stato ripreso dalle telecamere, aveva effettuato i prelievi fumando tranquillamente un grosso sigaro che teneva costantemente in mano. Il particolare non è sfuggito agli agenti del Commissariato che lo hanno successivamente identificato e riconosciuto per le vie del centro cittadino, anche grazie al suo immancabile sigaro. Le successive indagini hanno permesso di ricostruire l’esatta dinamica dei fatti ed individuare anche un complice, un imprenditore osimano di 42 anni, che aveva materialmente sottratto il bancomat ed i codici al pensionato nel momento in cui si era offerto, qualche giorno prima, di dargli un passaggio in macchina per fare la spesa. I due responsabili, sottoposti anche a perquisizioni domiciliari, sono stati denunciati in concorso tra di loro per l’indebito utilizzo del bancomat ed il furto del danaro alla Procura della Repubblica di Ancona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Coronavirus avanza, chiudono le scuole superiori nelle Marche: ordinanza di Acquaroli

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Coronavirus nella scuola primaria, vanno in quarantena sette classi su nove

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento