Rilevatori di gas venduti a 300 euro, ma ne valgono appena 20: denunciati

Due bresciani proponevano meccanismi contro le fughe di gas facendoli pagare 300 euro, contro i 20 del loro reale valore. Entrambi sono stati denunciati

I rilevatori di gas

Proponevano rilevatori di fughe di gas facendoli pagare alle vittime ben 300 euro, contro i 20 del valore reale. A finire nei guai due bresciani, di 32 e 37 anni, denunciati dai carabinieri di Ancona per truffa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il modus operandi

I due si spacciavano per tecnici qualificati dopo aver affisso, senza nessuna autorizzazione, manifesti dove rappresentavano l'assoluta necessità di dotarsi di sistemi di sicurezza. A finire nella loro rete sono state almeno tre persone: due donne, di 81 e 52 anni, ed un 62enne. I truffatori bussavano alle porte delle potenziali vittime proponendo rilevatori di gas con prezzi anche superiori ai 300 euro, nonostante un valore di mercato di circa 20 euro. La coppia è stata individuata grazie ai carabinieri, che hanno permesso di individuare i due bresciani, già conosciuti alle forze dell'ordine, trovati in possesso di numerosi volantini, una decina di rilevatori di qualità scadente, un POS gsm utilizzato per i pagamenti elettronici e svariate finte fatture che emettevano in favore delle vittime cadute nella loro rete. Per loro è scattata la denuncia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Coronavirus nella scuola primaria, vanno in quarantena sette classi su nove

  • Coronavirus, è allerta nel Comune di Ancona: almeno 5 dipendenti in isolamento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento