Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Tripla overdose ad Ancona: la polizia cerca due pusher

Va perdendo consistenza l'ipotesi della "droga sporca", all'origine dei malori forse un mix di stupefacenti e alcol e l'assunzione di eroina troppo pura. Gli agenti sulle tracce di due spacciatori

I due ragazzi sono stati soccorsi in Via Marconi

Va perdendo di consistenza l'ipotesi della partita di droga tagliata male, additata come presunta responsabile delle tre overdose che si sono succedute nello spazio di un'ora nella giornata di sabato, colpendo una ragazza al casello autostradale di Ancona sud e due giovani al quartiere degli Archi.

Secondo le ultime ipotesi al vaglio degli uomini della Squadra Mobile, infatti, all'origine del malore della giovane ventenne di Montegranaro potrebbe esserci un mix di alcol e droga, e non l'assunzione di stupefacente tagliato male.
Di contro, un'eroina invece fin troppo pura potrebbe essere la responsabile della crisi degli altri due ragazzi, originari di Chiaravalle, soccorsi dai sanitari all'interno della loro auto in via Marconi. Prova ne sarebbe la diversa reazione dei fisici dei due: il maggiore, infatti, 29enne, consumatore da più tempo dell'altro, di 23 anni, avrebbe retto molto meglio l'iniezione.


Gli agenti sono dunque sulle tracce di due spacciatori diversi, attorno ai quali si starebbe già stringendo il cerchio degli investigatori. Se dunque parlare di “droga sporca” è ancora prematuro, quello che gli inquirenti si sentono di escludere è che all'origine della fornitura di stupefacente ci siano gli stessi pusher responsabili delle overdose accadute ad Ancona a dicembre, perché il tempo trascorso è troppo e i canali di questo tipo cambiano rapidamente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tripla overdose ad Ancona: la polizia cerca due pusher

AnconaToday è in caricamento