Cronaca

Il paradossale viaggio del 2330, i viaggiatori cercano la coincidenza: ci sono seduti sopra

Un treno che doveva fermarsi a Foligno per poi cedere il passo alla coincidenza per Ancona, ma la storia è andata diversamente

Foto di repertorio

Un viaggio da Roma verso Ancona, con il treno che doveva fermarsi a Foligno per poi lasciare spazio a una coincidenza diretta al capoluogo marchigiano. Almeno così doveva essere da programma, ma giovedì scorso i passeggeri del regionale veloce 2330 quella coincidenza l’hanno trovata in modo casuale e anche un po' paradossale. A raccontare “l’avventura” sulla propria bacheca Facebook è stato il giornalista Paolo Brera. 

Il regionale veloce 2330 era partito da Roma alle 21, si sarebbe dovuto fermare a Foligno e i passeggeri diretti nelle Marche, tra cui lo stesso Brera, avrebbero dovuto trasbordare su un altro regionale veloce, il 21706 Foligno –Ancona. Avrebbero, perché la storia è andata diversamente. L’altoparlante del treno ha infatti annunciato regolarmente la fine della corsa nella città umbra, i viaggiatori sono scesi e hanno cercato il treno che li avrebbe portati ad Ancona. «Non si vede nessun controllore e nessuno ci aveva controllato il biglietto da Roma a qui- spiega Brera sul social network - per fortuna alcuni viaggiatori frequenti su questa linea spiegano la situazione: "Guardate che a volte è lo stesso treno che cambia nome". Non sempre, a volte. Risaliamo a bordo. Dopo un po' l'altoparlante annuncia che siamo sul treno 21706. " Trenitalia vi augura buon viaggio"».  
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il paradossale viaggio del 2330, i viaggiatori cercano la coincidenza: ci sono seduti sopra

AnconaToday è in caricamento