Trekking dei musei, tra storia e arte del capoluogo: presenti oltre 250 persone

Durante il percorso le guide si sono soffermati su aspetti della storia e dell'arte del capoluogo, segnalando curiosità relative a palazzi storici e monumenti

ANCONA - Successo pieno del trekking dei musei che si è svolto ieri mattina ad Ancona, e che si è concluso in tempo utile prima del nubifragio che ha colpito la città. L'iniziativa è stata la prima “uscita ufficiale” del progetto MIRA (Musei in rete ad Ancona), promosso dall'Amministrazione comunale attraverso l'assessorato alla Cultura e al Turismo, che mette a sistema i 5 musei cittadini: i due civici- Pinacoteca Podesti e Museo della Città, i due statali- Museo Archeologico delle Marche e Museo tattile Omero- e il Museo Diocesano.

Una operazione strategica di promozione della rete museale e, più in generale, di marketing turistico e culturale del territorio che mira a valorizzare il patrimonio e le attività culturali della millenaria città dorica. Oltre 250 persone, divise in 5 gruppi e accompagnate dalle guide turistiche professionali della Cooperativa Opera incaricate dall’assessorato, hanno aderito al percorso attraverso le istituzioni museali cittadine, iniziato dal Museo Omero, alla Mole, e terminato al Museo Diocesano, a fianco della Cattedrale di san Ciriaco. Un affaccio nei 5 musei durante il quale gli operatori museali hanno messo in luce ciascuno un'opera selezionata: la Mater Amabilis di Valeriano Trubbiani al Museo Omero, il plastico di Ancona al Museo della Città,  la Pala Gozzi di Tiziano in Pinacoteca, una preziosa oinochoe al Museo Archeologico e il sarcofago di Tito Flavio Gorgonio al Museo Diocesano. Durante il percorso le guide si sono soffermati su aspetti della storia e dell'arte del capoluogo, segnalando curiosità relative a palazzi storici e monumenti. 

“L'ottima affluenza e la voglia di scoprire i Musei cittadini, per la prima volta riuniti in una rete destinata a valorizzare Ancona come città da visitare per il suo patrimonio artistico- sottolinea l'assessore alla Cultura e al Turismo Paolo Marasca-  sono motivo di grande soddisfazione. MIRA è un progetto nuovo per Ancona, e arriva oggi perché oggi Ancona è più sicura della sua bellezza, della sua capacità di essere attrattiva, e dell'amore dei suoi concittadini. Andremo avanti su questa strada, di bellezza, di cultura, di passione, spinti proprio dal desiderio dei tanti che hanno partecipato domenica al primo appuntamento. 

Questi gli ORARI di apertura dei  5 MUSEI nella stagione in corso:

         MUSEO TATTILE OMERO presso: Mole Vanvitelliana, aperto dal martedì al sabato dalle ore 16,00 alle ore 19,00; domenica e festivi dalle 10,00 alle 13,00 e dalle 16,00 alle 19,00.

        MUSEO DELLA CITTA' presso: Piazza del Plebiscito,  aperto dal martedì al venerdì dalle ore 17,00 alle ore 20,00; sabato e domenica dalle 10,00 alle 13,00 e dalle 17,00 alle 20,00;  il primo sabato del mese aperto dalle 21.00 alle 23.00.

         PINACOTECA presso: Palazzo Bosdari - Vicolo Foschi, 4, aperto martedì e giovedì dalle ore 17,00 alle ore 20,00; venerdì dalle 10,00 alle 20,00; sabato e domenica dalle 10,00 alle 13,00 e dalle 17,00 alle 20,00;  il primo sabato del mese aperto dalle 21.00 alle 23.00.

        MUSEO ARCHEOLOGICO presso: Palazzo Ferretti - Via G. Ferretti, 6, aperto dal martedì alla domenica dalle ore 8.30 alle ore 19.30.

         MUSEO DIOCESANO presso: Piazzale del Duomo, 9, aperto sabato e domenica dalle ore 10,00 alle ore 12,30 e dalle 16,00 alle ore 19,00.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dpcm 3 dicembre (Natale) e Dl spostamenti, cosa cambia nelle Marche: le modifiche

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • Marche zona gialla o zona arancione? Acquaroli fa chiarezza

  • Emergenza Covid, Acquaroli preoccupato: «Rischiamo crisi economica impressionante»

  • Coronavirus, screening di massa con tampone antigenico rapido nelle Marche

Torna su
AnconaToday è in caricamento