Ferì il figlio dei vicini con una fionda, otto mesi a domiciliari

I carabinieri hanno notificato l'ordine di arresto a carico di un 61enne condannato per lesioni e minacce. I fatti risalgono al 2013

(immagine generica)

Era il giugno del 2013 quando un 61enne di Trecastelli, al culmine di una lite con il vicino, prese una fionda e scaglio un sasso che, oltre a rompere la finestra del rivale, andò a ferire sulla fronte il figlio. Oggi, a quasi 6 anni di distanza, l'uomo è stato raggiunto da un ordine di arresto spiccato dal Tribunale di Sorveglianza dopo la sentenza emessa dal Tribunale di Ancona che lo ha ricosciuto colpevolo dei reati di lesioni, minacce e porto di oggetti atti a offedere e condannato a 8 mesi di reclusione.

I carabinieri di Trecastelli hanno notificato l'ordinanza ieri. All'uomo il Tribunale non ha concesso misure alternative perché risultavano altri precedenti e condanne penali. Dovrà scontare gli otto mesi agli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Il supermercato Tuodì chiude dopo 18 mesi dall'apertura: «Troppa concorrenza»

  • Ragazza annegata a Marina Dorica, sigilli sulla discoteca che le aveva dato da bere

  • La colonia di gatti sta per essere distrutta, l'appello disperato: «In 80 rischiano di morire»

  • Schianto pauroso sulla Cameranense, tre i mezzi coinvolti: motociclista gravissimo

Torna su
AnconaToday è in caricamento