Cronaca

L'avventura col trans si trasforma in un incubo: picchiato e rapinato

Meno di due mesi di indagini per risalire a due brasiliani, un trans e il suo protettore, ora in carcere a Montacuto

Si era fermato in un distributore sull'Adriatica tra Marzocca e Montemarciano per caricare una prostituta ma quando si era accorto che si trattava di un trans le ha chiesto di scendere. Lei però voleva comunque i soldi. Una sorta di penale per la chiamata che ha innescato una lite nell'abitacolo dell'auto, alla quale ha partecipato anche una terza persona arrivata di gran carriera per difendere il trans. Insieme, i due, erano riusciti a scaraventare a terra il mancato cliente e a scappare a bordo della sua auto. 

Fatti che risalgono alla notte del 25 agosto scorso. La vittima, un uomo di 41 anni, aveva subito chiamato i carabinieri che lo avevano trovato in auto con ferite al volto giudicate guaribili in 20 giorni. L'auto era poi stata trovata abbandonata a margine di una scarpata e senza il borsello con documenti, carta di credito, bancomat e 70 euro in contanti. Le indagini dei carabinieri di Montemarciano sono arrivate a due brasiliani: un trans di 38 anni residente in paese e a un 24enne residente ad Ancona. Ai due è stato notificata un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per il reato di concorso in rapina aggravata e lesioni personali.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'avventura col trans si trasforma in un incubo: picchiato e rapinato

AnconaToday è in caricamento