rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
Cronaca

«Blatte nella mensa del traghetto, porte ko e bivacchi. Il nostro viaggio da incubo da Patrasso ad Ancona»

La traversata ha avuto luogo lo scorso 21 agosto, l'uomo viaggiava insieme alla sua compagna e ha deciso di documentare la situazione con delle foto

Da Patrasso ad Ancona in traghetto, un viaggio che il turista descrive come un vero e proprio incubo. La traversata ha avuto luogo lo scorso 21 agosto, l'uomo si trovava a bordo insieme alla sua compagna e ha deciso di documentare la situazione con delle foto.

«Il locale mensa era infestato da blatte e moscerini- scrive il turista, che ha chiesto di restare in anonimato- le insalate venivano depositate in teche aperte e poco refrigerate  fino al turno pasto successivo ore e ore dopo. Si trattava di insalate greche e con salmone, facilmente deperibili e preda degli insetti. I bagni - continua la segnalazione- erano sfondati e in condizioni igieniche pessime. Il sottufficiale capoalloggi ha provato a chiedere agli inservienti di pulire di più, ma questi si sono rifiutati perché stremati. Il traghetto era pieno all'inverosimile, con tutte le superfici e i passaggi di sicurezza occupati da bivacchi.

Il viaggio da incubo sul traghetto Patrasso-Ancona

Era stato venduto un numero di passaggi ponte molto superiore rispetto alle sedute disponibili. C'era peraltro un nutrito gruppo di ragazzi (un centinaio e oltre) estremamente molesto (fumo al chiuso, musica in pubblico) non gestito dal personale. Nessun rispetto delle norme covid neanche in territorio italiano: niente mascherine, gente con la tosse, e dispenser di disinfettante guasti. Trovo il tutto non degno di un paese civile». 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Blatte nella mensa del traghetto, porte ko e bivacchi. Il nostro viaggio da incubo da Patrasso ad Ancona»

AnconaToday è in caricamento