Cronaca

Tragedia di Torrette, la barista: «Ho chiamato io i soccorsi, ad avvisarmi un uomo terrorizzato»

A dare l’allarme e chiamare i soccorsi è stata la barista del vicino Timecity che ha raccontato di essere stata avvisata da un uomo che è entrato nel bar terrorizzato. Da parte dei poliziotti della Scientifica nessuna dichiarazione sul luogo della tragedia

Si è consumata intorno alle 7.30 la tragedia di Torrette con un uomo di 44 anni precipitato nel vuoto, e morto in conseguenza dell’impatto, da un’altezza di 4 metri mentre era intento alla pulitura di una vetrata. A dare l’allarme ed allertare sia la Polizia che il 118, arrivato prontamente sul luogo del decesso anche se non c’è stato nulla da fare, è stata la barista di servizio nel vicino bar Timecity che ha raccontato i momenti della tragedia:

«Stavo lavorando e all’improvviso è entrato un uomo, spaventatissimo, per raccontarmi quello che era successo. Immediatamente sono uscita fuori, ho visto quanto accaduto e ho chiamato i soccorsi. Una tragedia incredibile, non ho parole per descriverla». Sul posto gli agenti della Polizia Scientifica che stavano eseguendo i primi rilevamenti hanno preferito non rilasciare dichiarazioni circondando il luogo del fatale impatto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia di Torrette, la barista: «Ho chiamato io i soccorsi, ad avvisarmi un uomo terrorizzato»

AnconaToday è in caricamento