Cronaca

Traffico di cocaina tra Fabriano, Pesaro, Fermo e Perugia: 45 persone coinvolte

L'operazione è stata condotta dai Carabinieri della Compagnia di Fabriano, coordinati dal Capitano Benedetto Iurlaro. L'indagine è partita agli inizi del 2009 a Sassoferrato

Il Capitano Benedetto Iurlaro

I Carabinieri della Compagnia di Fabriano, coordinati dal Capitano Benedetto Iurlaro, hanno portato alla luce un traffico di cocaina nel fabrianese e nelle di province di Pesaro, Fermo e Perugia, con una maxi operazione che ha coinvolto quarantacinque persone fra cittadini italiani, macedoni e albanesi, che dovranno rispondere a vario titolo di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti, spaccio, estorsione, ricettazione e favoreggiamento personale.

L’INDAGINE. L’indagine è partita agli inizi del 2009, quando i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Fabriano avviarono una meticolosa attività investigativa volta a smantellare un grosso giro di cocaina tra Fabriano, Sassoferrato, la provincia di Pesaro e Perugia, partendo da un normale controllo ad un cittadino macedone residente in città. Nel corso delle perquisizioni i militari trovarono oltre 200 grammi di cocaina che l'uomo aveva – verosimilmente – acquistato in Toscana. Da quel momento  l’indagine è stata formalmente accreditata.

E’ iniziato, così, un lungo percorso – durato oltre 4 anni – che ha portato inizialmente a cinque arresti in flagranza di reato e poi, al termine di lunghe indagini nel corso delle quali è stato ricomposto il puzzle sul traffico delle sostanze stupefacenti in città, sono state ben 90 le persone segnalate.
Il giro che ne è emerso, alla fine, vede il coinvolgimento di 45 persone, di cui 13 straniere, accusate -  a vario titolo – di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, di spaccio – in concorso - di stupefacenti, di estorsione, ricettazione e favoreggiamento personale.

Un grosso giro di cocaina, dunque, concentrato soprattutto in città, con diramazioni nei comuni limitrofi, nella provincia di Pesaro, a Fermo e Perugia. Difatti, delle 45 persone coinvolte, ben 30 sono residenti a Fabriano città o paesi limitrofi.

ESTORSIONE. A corollario del grosso giro di droga, gli uomini dell’arma hanno anche portato alla luce alcuni episodi di estorsione ai danni di alcuni indagati, ai quali – ad opera di altre persone coinvolte nel “giro” – è stata sottratta l’auto come corrispettivo di una partita di droga non pagata. Ma c’è di più. Nel contesto sono stati anche segnalati alcuni soggetti per favoreggiamento personale, i quali, nel tentativo di escludere le responsabilità di alcuni coindagati, hanno coperto la loro l’attività criminale.

Il dossier è stato consegnato alla Procura della Repubblica di Ancona, e il PM titolare delle indagini ha confermato l’operato dei militari.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traffico di cocaina tra Fabriano, Pesaro, Fermo e Perugia: 45 persone coinvolte

AnconaToday è in caricamento