rotate-mobile
Cronaca

Morto due secoli e mezzo fa, gran tour per scoprire Vanvitelli

Dal 29 aprile visite guidate e tre itinerari per ricordare il celebre architetto


ANCONA - Un tour dedicato alle opere di Luigi Vanvitelli, una nuova porta affacciata sull'acqua, una mostra, un convegno internazionale, un percorso artistico contemporaneo. Così il capoluogo dorico partecipa alle celebrazioni vanvitelliane. In occasione dei 250 anni dalla morte del grande architetto, si è creato un comitato per le celebrazioni che, sotto la guida della Reggia di Caserta, ha pianificato alcuni grandi eventi internazionali. E c'è anche Ancona. L'evento internazionale scelto è il grande convegno che si terrà alla Mole dall'8 al 10 giugno. Il convegno è curato dalla Reggia di Caserta con il sostegno della Regione e l'organizzazione di Comune di Ancona e Fondo Mole Vanvitelliana. Accanto a questo evento ci sono iniziative in calendario. Si inizia con una serie di visite guidate con tre itinerari: dal centro storico al colle Guasco, 29 aprile, 20 maggio e 10 giugno, con partenza da piazza Roma 16; dal centro storico al porto antico, 6 e 27 maggio, 17 giugno, con partenza da piazza Roma alle 16; la Mole e Porta Pia, 13 maggio, 3 e 4 giugno, con partenza dalla corte della Mole alle 16. 
Gli itinerari sono gratuiti e condotti da guide turistiche professioniste. Le prenotazioni, obbligatorie fino ad esaurimento dei posti disponibili, vanno comunicate allo Iat, l'ddicola di piazza Roma, telefonicamente (anche su Whatsapp): 339.2922855.   

Il secondo evento è l'apertura della Porta ad acqua della Mole Vanvitelliana. La Porta ad acqua è l'ultimo ingresso della Mole rimasto ad affacciarsi direttamente sul mare. Per molti anni, la sua banchina ha ospitato imbarcazioni di pescatori. Oggi è stata liberata, ripulita e restaurata ed è pronta a rimanere spalancata durante gli orari di apertura della Mole Vanvitelliana, offrendo uno scorcio indimenticabile tanto dall'interno quanto dall'esterno della Mole. La porta sarà aperta il 6 maggio alle 18.30, con un evento aperto al pubblico. Dal primo giugno al 26 settembre la Pinacoteca Civica di Ancona ospiterà la mostra “In quell’opera egli veramente si mostrò grande artista”, Vanvitelli e Ancona - Sogni, progetti e rivincita di un grande architetto. Saranno esposti disegni, stampe e dipinti che illustrano i progetti e le committenze delle opere del Vanvitelli. La mostra sarà arricchita da una serie di conferenze e incontri. 

Nel corso del 2023, inoltre, La Mole, riconosciuta con legge regionale polo per lo sviluppo del talento giovanile e soggetto culturale dedicato al contemporaneo, ospiterà una serie di installazioni di opere d'arte messe in dialogo con l'architettura vanvitelliana. Infine, le celebrazioni vanvitelliana hanno dato l'opportunità ad Ancona di creare un nuovo grand tour, già svelato parzialmente dagli itinerari proposti. Il gran tour vanvitelliano, ideato e curato da Marta Paraventi e Annalisa Trasatti, è un percorso fortemente identitario per Ancona, dal momento che l'architetto venuto da fuori ebbe l'occhio e la capacità di determinare il futuro della città esaltandone l'arco portuale preesistente, e punteggiandola di opere immortali, tra cui, naturalmente, proprio la Mole Vanvitelliana. Il grand tour sarà corredato di materiali ad hoc e di formazione per i professionisti del turismo, e verrà proposto a Msc e ad altri operatori come tour ufficiale della città di Ancona. Le iniziative in questione sono a cura di Ancona Tourism, con La Mole, Museo Tattile Statale Omero, Pinacoteca Civica, L'Edicola IAT, FAI Delegazione Ancona, Museo Diocesano Ancona, Museo Archeologico Nazionale. Il convegno internazionale e le iniziative connesse sono a cura di: Reggia di Caserta, Ministero della Cultura, Direzione Regionale dei Musei, regione Marche, La Mole Ancona, Fondo Mole Vanvitelliana. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto due secoli e mezzo fa, gran tour per scoprire Vanvitelli

AnconaToday è in caricamento