Tornelli, tariffe agevolate e maxischermo alle fermate: le novità per chi usa l'autobus

La percentuale degli abusivi si attesti tra il 4 e il 10% a seconda delle linee e delle fasce orarie. Variabili delle quali Conerobus sta tenendo conto per controlli mirati

Un autobus

Nel 2016 Conerobus ha staccato 13mila multe riscuotendone il 36% e da una recente mappatura del fenomeno, è emerso come la percentuale degli abusivi si attesta tra il 4 e il 10% a seconda delle linee e delle fasce orarie. Variabili delle quali l'azienda sta tenendo conto per controlli mirati. Fatto sta che è per fronteggiare l’evasione che Conerobus ha in mente nuove misure di contrasto avviando un percorso per sensibilizzare l’utenza al rispetto delle regole e a un corretto approccio con il trasporto pubblico. In primis abbonamenti a tariffe agevolate, nuove modalità di controllo degli accessi tra cui la sperimentazione dei tornelli, incontri per rilanciare il rispetto delle regole di viaggio e un video da diffondere e che vede come protagonista il sindaco Valeria Mancinelli (GUARDA IL VIDEO). E' quanto emerso stamattina in una conferenza stampa. Ad aprire l’incontro con i media la proiezione del primo di alcuni spot sull’importanza di fare il biglietto e su tutte le buone norme di comportamento a bordo. Protagonisti del breve filmato inserito nella campagna ideata da Moretti Comunicazione, tra gli altri, il sindaco di Ancona Valeria Mancinelli, nei panni di un controllore, e il giornalista e conduttore Maurizio Socci. «La partecipazione amichevole e gratuita del sindaco – ha affermato il presidente di Conerobus Muzio Papaveri – e del resto del cast rende ancora più incisivo il messaggio che vogliamo lanciare, quello dell’importanza del rispetto delle regole di viaggio e delle buone pratiche a bordo. L’azienda continua ad impegnarsi per offrire ai propri passeggeri un servizio sempre più efficace, ma è dovere di tutti pagare il biglietto. I video, realizzati grazie al contributo di Aon Ancona, verranno diffusi attraverso i social network e passaggi televisivi». Un nuovo anno ricco di progetti volti ad incentivare l’uso dei mezzi pubblici e a diffondere la cultura della legalità, dunque, per Conerobus, che in conferenza ha anche lanciato la nuova campagna abbonamenti. 

Nuove tariffe

Studenti, famiglie, under 14 e cittadini over 65 con basso reddito. Sono soprattutto queste le categorie alle quali Comune e Conerobus si rivolgono offrendo l’accesso ad agevolazioni tariffarie. Tra le novità, illustrate dalla responsabile interna Alda Bevilacqua, due mesi di corse in omaggio per gli studenti e gli under 14 che sottoscriveranno l’abbonamento per l’intero anno scolastico, uno sconto sulla card annuale per gli over 65 con Isee inferiore a 18mila euro, oltre alla possibilità per le famiglie di usufruire di un unico abbonamento mensile. Quest’ultima tessera potrà essere utilizzata da tutti componenti del nucleo familiare al costo di 40 euro. Abbonamenti agevolati, inoltre, sono riservati agli studenti iscritti all’Università Politecnica delle Marche, per i quali l’azienda sta definendo nuove proposte da affiancare alle tessere annuali a 180 euro e per l’anno accademico a 150 euro, che tanto successo hanno riscosso lo scorso anno. Molteplici le modalità di acquisto: dalle tradizionali rivendite all’utilizzo dei canali digitali myCicero e mobile ticketing, oltre all’acquisto sul mezzo e tramite l’app Atma che consente anche di visualizzare i percorsi in tempo reale. Un’operazione per incentivare i cittadini a fruire dei mezzi pubblici, migliorare i servizi, senza dimenticare il rispetto delle regole. 

Esperimento tornelli e maxischermo

Cultura, comunicazione e controllo. Si può riassumere in queste tre parole l’essenza degli interventi attraverso i quali Conerobus intende combattere i furbetti del biglietto. Tra gli strumenti in campo la sperimentazione di nuove modalità di controllo degli accessi. Nei prossimi giorni verranno attivati i tornelli su un autobus che percorrerà le tratte extraurbane, mentre l’obbligo per tutti i passeggeri di salire dall’ingresso anteriore sotto lo sguardo vigile del conducente sarà istituito sulla linea 92 ed esteso, dopo aver testato la funzionalità del sistema ed introdotto, se necessari, eventuali elementi di perfezionamento, ad altre tratte urbane. «La sperimentazione durerà sino a fine anno. Dobbiamo mettere in fila tutti i pro e i contro, dall’aspetto economico ad eventuali disagi procurati ad alcune categorie» ha aggiunto l’assessore comunale ai trasporti Ida Simonella, che ha inoltre puntato l’accento sull’importanza di affiancare ai controlli, già intensificati, un capillare lavoro di sensibilizzazione, informazione ed educazione al corretto utilizzo dei mezzi pubblici. Ed ecco che, Conerobus, come ha spiegato il responsabile interno Andrea Prosciutti, ha in programma di collocare un maxischermo alla stazione con tutte le informazioni sugli orari e i percorsi dei bus che fanno tappa in piazza Rosselli. Tra le ipotesi al vaglio, poi, c’è anche l’installazione di un secondo maxischermo o di un totem interattivo alla fermata di piazza Ugo Bassi. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Ancona usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

Torna su
AnconaToday è in caricamento