Derattizzazione a scuola, la dirigente scolastica replica al Comune

In merito a quanto reso noto dal Comune di Falconara martedì scorso, la dirigente scolastica Maria Ambrogini replica a quanto reso noto sulla derattizzazione

Maria Ambrogini

In merito a quanto reso noto dal Comune di Falconara  martedì scorso, la dirigente scolastica Maria Ambrogini ribadisce come, in merito alla derattizzazione, non si è visto nessuno nelle giornate successive alle prime segnalazioni, a differenza di quanto comunicato dal Comune.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Se la derattizzazione richiesta dalla nostra scuola in data 17 settembre per il cortile della scuola dell’infanzia La Mongolfiera è stata fatta da Marche Multiservizi nelle giornate successive al 17, è stata effettuata senza la presenza di alcun personale della scuola, come erroneamente dichiarato dal Comune - scrive la preside della scuola materna Mongolfiera - La realtà è che dopo la terza segnalazione all’ufficio ambiente del comune di Falconara da parte del nostro istituto (segnalazioni del 16/09/2019, del 30/09/2019 e del 7/10/2019) un addetto di Marche Multiservizi è intervenuto nella mattina del giorno 8 ottobre nel cortile della scuola per posizionare le esche topicide e si è confrontato con le fiduciarie di plesso spiegando il tipo di intervento effettuato e sostenendo che già in precedenza era stata attuata una derattizzazione. Le fiduciarie ribadiscono di non aver notato nei giorni precedenti alcun addetto all’opera né di essere state contattate dall’azienda. Per completezza di informazione si precisa che anche il 9 ottobre I dipendenti dell’azienda hanno posizionato nuove esche nello spazio esterno della scuola dell’infanzia La Mongolfiera. Al fine di evitare equivoci e lungaggini, alla scuola dovrà essere rilasciata certificazione attestante i sopralluoghi e gli interventi effettuati dall’azienda Marche Multiservizi”. Si viene a ribadire al Comune che è urgente risolvere le criticità relative alle voragini che si sono create tra il terreno ed il corpo dell’edificio, che comprende la scuola dell’infanzia “La Mongolfiera” e la scuola primaria “Moro”, monitorando anche la stabilità dell’edificio. In queste grosse fenditure tra terreno ed edificio, oltre ai rifiuti, potrebbero infatti, nidificare i ratti trovando un habitat favorevole alla loro proliferazione all’interno di queste ampie aperture, che potrebbero configurarsi come un serbatoio di roditori rendendo inefficaci i trattamenti di derattizzazione. La presenza di ratti è un’ emergenza che nel cortile della nostra scuola non si è mai verificata dal 2012, anno in cui sono stata chiamata a dirigere l’Istituto Ferraris di Falconara. Chiediamo al sindaco di rassicurare la nostra comunità scolastica in merito ai tempi di intervento per risolvere questa enorme criticità che impedisce di fatto agli alunni di uscire nel cortile per motivi di igiene, sicurezza e decoro”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Coronavirus avanza, chiudono le scuole superiori nelle Marche: ordinanza di Acquaroli

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, chiusure delle attività commerciali per evitare il lockdown

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Coronavirus nella scuola primaria, vanno in quarantena sette classi su nove

  • Accoltellato in strada mentre cammina, i carabinieri danno la caccia a 2 uomini

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento