Toelettature per animali: approvata la mozione per agevolare la riapertura

Il capogruppo Pd, Micucci: «Atto utile non solo alle imprese, ma anche alla tutela igienico-sanitaria degli animali da compagnia e delle famiglie»

Foto di repertorio

«Consentire i servizi per l'igiene degli animali domestici, nel rispetto rigoroso di tutte le misure di sicurezza sanitaria sui luoghi di lavoro volte a contenere il contagio da Coronavirus». Approvata la mozione per la riapertura delle attività di toelettatura degli animali domestici. Il documento è firmato dal capogruppo Francesco Micucci, e proposta dal consigliere Federico Talè (Italia Viva). 

La Giunta si impegna a predisporre le azioni necessarie a consentire la riapertura delle attività di toelettatura non ricomprese nei vari Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri. «Si tratta – spiega Micucci – di un atto utile non solo alle imprese di settore, ma anche da un punto di vista igienico-sanitario dell’animale e, di conseguenza, della famiglia nella quale vive, consentendo, tra l’altro, un’importante azione di sanificazione. In molti casi – precisa il capogruppo – non è possibile per i proprietari di cani provvedere autonomamente all'igiene dell'animale che in alcune situazioni ha caratteristiche tali da dover essere lavato con detergenti dermatologicamente testati, medicali ed idonei, oltre che tosato regolarmente. Pratiche che non possono essere eseguite in modo corretto all’interno degli appartamenti, prevedendo l'utilizzo di prodotti pericolosi soprattutto in presenza di bambini e di anziani».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«La richiesta di consentire i servizi di toelettatura degli animali da compagnia è sostenuta dalla convinzione che si tratti di attività a basso rischio contagio – sottolinea Micucci –. Nei laboratori si lavora, infatti, in solitudine e solo a contatto con l’animale. Gli operatori dovranno inoltre svolgere la propria attività su prenotazione allo scopo di evitare assembramenti di persone, mentre per i proprietari è già possibile il trasporto degli animali per esigenze connesse alla loro salute e al loro benessere».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Denti ingialliti, come risolvere il problema rapidamente e senza igienista

  • Abusi sessuali su un'alunna, maestro allontanato dalla scuola: la verità nei suoi diari

  • Schianto con il camper, Luca non ce l'ha fatta: è morto dopo 5 giorni di agonia

  • Dagli show al semaforo, al grattino da 300mila euro: la sliding door di Tiziano

  • Meteo, l'autunno irrompe sulle Marche: in arrivo temporali e crollano le temperature

  • Sconfitta dal Marina alla prima di campionato, l'Anconitana è già una delusione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento