menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il capitano Mastronunzio consegna i fiori ai tifosi

Il capitano Mastronunzio consegna i fiori ai tifosi

Silenzio e fiori, così i tifosi omaggiano Francesca e Giuseppe: morti in un incidente

Al termine del mach è stato il presidente Stefano Marconi a prendere i fiori e consegnarli a Francesca Traferri, tra le lacrime e l'applauso della curva che non dimenticherà Giuseppe e Francesca

Un minuto di silenzio da parte dell’arbitro e dei giocatori, un mazzo di fiori da parte della società e 10 minuti di silenzio e senza cori da parte della Curva Nord. Così oggi, in occasione della partita San Biagio - Anconitana, lo sport ha reso omaggio a Giuseppe Babici e Francesca Traferri, morti sabato notte in un incidente stradale. Sugli spalti del Diana di Osimo c’era proprio la sorella di Francesca, Federica Traferri, circondata dal calore degli ultras con cui lei e la sorella hanno condiviso la passione per i calcio e i colori biancorossi. 

Il fischio di inizio è arrivato puntuale alle 14,30. Ma prima tutto lo stadio ha osservato un minuto di silenzio. Poi il capitano dell’Anconitana Salvatore Mastronunzio, dal centro del campo, è andato sotto la tribuna per consegnare un mazzo di fiori alla tifoseria. Un omaggio ai due anconetani scomparsi a cui la curva ha anche dedicato uno striscione: “Ciao angeli dorici”. Gli angeli sono loro: Giuseppe, per tutti “Peppe” e Francesca. A loro la squadra ha anche regalato una vittoria netta e meritata. Al termine del mach è stato il presidente Stefano Marconi a prendere quei fiori e consegnarli direttamente a Federica, tra le lacrime e il lungo applauso di quella curva che non dimenticherà i suoi fratelli, Giuseppe e Francesca.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento