Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca Via Fernanda Romagnoli

Fabriano: tv a tutto volume, i carabinieri intervengono e lui cerca di accoltellarli

Prima sveglia l'intero palazzo con il volume del televisore, poi quando i militari minacciano di buttargli giù la porta minaccia di uccidersi con un grosso coltello; alla fine aggredisce i militari che tentano di disarmarlo

Prima sveglia l’intero palazzo con il volume del televisore, poi quando i carabinieri minacciano di buttargli giù la porta minaccia di uccidersi con un grosso coltello; e alla fine aggredisce i militari che tentano di disarmarlo.  

E’ accaduto a Fabriano , dove gli abitanti di un condominio di via Romagnoli, stanchi per i comportamenti molesti di un inquilino, hanno chiesto l’intervento dei militari dell’Arma, nel tentativo di far cessare il comportamento divenuto insopportabile.
All’atto dell’intervento, l’inquilino (L.F. 56enne marocchino), che ha aperto ai militari solo dopo che gli era stato annunciato lo sfondamento della porta, ha brandito un grosso coltello accennando un tentativo di autolesionismo. I Carabinieri, per evitare ulteriori conseguenze, sono intervenuti prontamente cercando di disarmarlo e, quindi, immobilizzarlo.
Il 56enne, però, anziché subire passivamente il disarmo, ha reagito nei confronti dei militari cercando di colpirli, i quali con non poca fatica sono riusciti a disarmarlo e ad immobilizzarlo senza subire lesioni di alcun genere.

L’uomo, non nuovo a manifestazioni di violenze (solo qualche giorno fa si è reso protagonista di un altro episodio nei confronti di un cittadino macedone di 42 anni, procurandogli lesioni per 10 gg di prognosi) è stato tratto in arresto per violenza, minaccia e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fabriano: tv a tutto volume, i carabinieri intervengono e lui cerca di accoltellarli

AnconaToday è in caricamento