Test sierologici tra i dipendenti, compagna su base volontaria al via da lunedì 18 maggio

Nello specifico i positivi potranno essere persone contagiate con o senza presenza pregressa di sintomi e segni clinici e che potrebbero aver sviluppato ad oggi una immunità al Covid-19

Astea

OSIMO – Astea avvierà dalla prossima settimana una campagna su base volontaria per l’adesione ai test sierologici da parte dei propri dipendenti. Lo scopo dello screening, in particolare in un ambiente di lavoro dove operano più persone contemporaneamente come in Astea, è quello di identificare soggetti negativi che non sono mai venuti a contatto con il Covid-19, quindi infettabili, e di soggetti positivi, ovvero che potenzialmente sono venuti a contatto con il virus. Nello specifico i positivi potranno essere persone contagiate con o senza presenza pregressa di sintomi e segni clinici e che potrebbero aver sviluppato ad oggi una immunità al Covid-19 (in caso di presenza di indice IgG) oppure persone in assenza di sintomi e segni clinici ma comunque venute a contatto con il patogeno (presenza di IgM o anche entrambi Igm e IgG). Si tratterebbero in questo caso di soggetti potenziali diffusori di contagio verso terzi e per i quali ricorre dunque l’obbligo di quarantena domiciliare.

Gli esami di screening test Covid-19 IgM/IgG che risultino positivi dovranno eventualmente essere confermati con tampone oro-faringeo la cui effettuazione e gestione è totalmente a cura del Servizio sanitario nazionale dopo segnalazione al medico curante e all’Ufficio di Igiene territorialmente competente. Coloro i quali dovessero risultare positivi al tampone, pur se asintomatici, dovranno effettuare un periodo di quarantena domiciliare di 15 giorni, come da prassi vigente. Il t est Covid-19 IgM/IgG verrà effettuato solo su persone asintomatiche. Chi è sintomatico, anche lievemente, dovrà comunque segnalarlo direttamente al proprio medico curante per le procedure del caso come previsto dalle indicazioni del Ministero della Salute. Il test Covid-19 IgG/IgM è un esame progettato solo per uso professionale e verrà eseguito nelle sedi aziendali di Osimo e Recanati dal medico del lavoro di Astea.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Vogliamo proporre ai nostri dipendenti il test sierologico per dare maggiori garanzie e tranquillità non solo a loro, ma anche ai colleghi e alle rispettive famiglie, questo -spiega l’amministratore delegato di Astea Fabio Marchetti- è un ulteriore dimostrazione di come l’azienda sia attenta alle proprie maestranze. Avevamo già previsto una polizza assicurativa in caso di contagio di Covid-19 e applicato lo smart working per circa l’80% degli impiegati. Questa misura è stata estesa fino al 31 luglio ma già dalla prossima settimana, dove è possibile il distanziamento sociale, si rientrerà in ufficio a turnazione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Denti ingialliti, come risolvere il problema rapidamente e senza igienista

  • Abusi sessuali su un'alunna, maestro allontanato dalla scuola: la verità nei suoi diari

  • Schianto con il camper, Luca non ce l'ha fatta: è morto dopo 5 giorni di agonia

  • Dagli show al semaforo, al grattino da 300mila euro: la sliding door di Tiziano

  • Elezioni regionali Marche, bordata della Mancinelli che boccia Mangialardi

  • Meteo, l'autunno irrompe sulle Marche: in arrivo temporali e crollano le temperature

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento