Cronaca

Università, test d’ingresso a medicina: trenta aspiranti candidati esclusi

Un'ambiguità nelle nuove procedure di iscrizione online è costata l'esclusione a trenta candidati arrivati ieri per il test di ammissione a Medicina e Odontoiatria. Ecco cosa è successo

Un’ambiguità nelle nuove procedure di iscrizione online è costata l’esclusione a trenta candidati arrivati ieri per il test di ammissione a Medicina e Odontoiatria. A nulla sono valse le richieste di ragionevolezza e le proteste degli esclusi, il disguido amministrativo ha fatto scontenti tutti: i candidati che non hanno potuto mettersi alla prova e l’università che si è trovata nelle condizioni di doverli lasciare fuori suo malgrado.

IL PROBLEMA. A partire da quest’anno è stata introdotta una nuova procedura ministeriale di iscrizione online: tale iscrizione può essere sì fatta partire dal portale del Miur “Universitaly”, ma poi va perfezionata presso la sede universitaria prescelta per le prove. È stato proprio quest’ultimo passaggio che i trenta aspiranti esaminandi hanno saltato, credendo di aver terminato con la registrazione presso il sito del Ministero. Dunque, purtroppo, al momento dell’appello i loro nomi non risultavano nella lista.

I NUMERI. Ieri gli aspiranti medici e dentisti erano 1142, a fronte di 160 posti disponibili. La nuova graduatoria nazionale introdotta quest’anno, inoltre, non dà nemmeno la certezza per i primi arrivati, che potrebbero vedersi “soffiare” il posto da altri candidati giudicati più meritevoli di altre zone d’Italia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università, test d’ingresso a medicina: trenta aspiranti candidati esclusi

AnconaToday è in caricamento