Terrorismo, la Settimana Santa è blindata: rafforzata la sicurezza

Cerimonie religiose osservate speciali dopo il Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica convocato in Prefettura. Maglie più strette anche per porto, stazioni e caselli

Le forze dell'ordine in campo al massimo delle loro forze in vista delle festività pasquali. È quanto disposto dal Prefetto di Ancona, Antonio D'Acunto, al termine del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica che si è tenuto in Prefettura mercoledì 28 marzo. Sorvegliate speciali, soprattutto in chiave antiterrorismo, le cerimonie religiose legate alla Settimana Santa: rievocazioni, messe nelle giornate più importanti per il Cristianesimo. Non mancheranno, visti anche gli spostamenti turistici del weekend, controlli più intesi per contrastare i furti negli appartamenti lasciati sguarniti. Al controllo del territorio parteciperanno anche 20 militari dell'Esercito. 

Attenzione anche ai cosiddetti obiettivi sensibili come il porto di Ancona, dove è previsto l’incremento del traffico di passeggeri, i caselli autostradali e le principali arterie che collegano il capoluogo dorico con le zone terremotate. Nelle stazioni ferroviarie sono previsti controlli sui passeggeri e sui bagagli anche con l’ausilio di unità cinofile. Il livello di attenzione e le attività previste proseguiranno anche in occasione delle successive festività del 25 aprile e 1 maggio.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dpcm 3 dicembre (Natale) e Dl spostamenti, cosa cambia nelle Marche: le modifiche

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Marche zona gialla o zona arancione? Acquaroli fa chiarezza

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • LE MARCHE TORNANO ZONA GIALLA

  • Ora è ufficiale, le Marche di nuovo in zona gialla: ma cosa cambia da domenica?

Torna su
AnconaToday è in caricamento