Terremoto, in auto arnesi da scasso: sorpresi in azione due sciacalli

Uno di loro aveva anche un tesserino simile a quello delle forze dell'ordine. Entrambi miravano agli appartamenti lasciati vuoti dopo il terremoto

USSITA - Come veri e propri sciacalli, giravano tra gli appartamenti lasciati vuoti dopo il terremoto, con arnesi da scasso ed un tesserino simile a quello utilizzato dalle forze dell'ordine. Ad essere denunciati sono stati due uomini, un romeno ed un moldavo, trovati tra le vie ormai deserte di Ussita, uno dei centri maggiormente colpiti dal terremoto del 26 ottobre.

I poliziotti, durante alcuni controlli, hanno visto la loro auto, sulla quale erano presenti degli adesivi di varie associazioni sanitarie ed ambientali. All'interno del veicolo gli agenti hanno scoperto un vero e proprio arsenale da scasso. I due sciacalli avevano anche una ricetrasmittente, sintonizzata sullo stesso canale, ed un tesserino molto simile a quello utilizzato dalle forze dell'ordine. Residenti entrambi a Roma, non sono riusciti a dare una spiegazione plausibile per la loro presenza sul territorio. Accompagnati in Questura a Macerata, sono stati denunciati per possesso ingiustificato di arnesi da scasso e per l'inosservanza dei provvedimenti dell'autorità, per essere entrati in una zona interdetta. Entrambi sono stati muniti di foglio di via obbligatorio e non potranno far ritorno a Macerata per i prossimi tre anni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento