Cronaca

Terremoto, Legnini: «Sbloccata la questione macerie, i lavori possono riprendere»

Lo ha detto il Commissario speciale per la ricostruzione Giovanni Legnini prima di entrare in un incontro con il primo cittadino Mauro Falcucci e tecnici che lavorano alla ricostruzione

A destra il Commissario Giovanni Legnini

CASTELSANTANGELO SUL NERA - «Abbiamo finalmente sbloccato la questione delle macerie. Ieri sera ho firmato un decreto che, dopo una ricognizione molto complicata presso le Regioni e il Dipartimento della Protezione civile, attribuisce alla Regione Marche 9 milioni di euro. I lavori per le macerie possono riprendere». Lo ha detto il Commissario speciale per la ricostruzione Giovanni Legnini prima di entrare in un incontro con il primo cittadino Mauro Falcucci e tecnici che lavorano alla ricostruzione. I lavori per lo smaltimento delle macerie pubbliche nelle Marche erano bloccati da prima dell'emergenza Covid-19 per mancati pagamenti alle imprese che eseguivano i lavori.

«Ho chiesto al Governo due norme semplici ed efficaci sulla ricostruzione pubblica che vive una condizione di stallo - continua Legnini parlando all'Agenzia Dire - Procedura negoziata per tutti sotto soglia comunitaria e potere derogatorio eccezionale in capo al Commissario delegabile ai soggetti attuatori, tra cui i sindaci, per rimuovere tutti gli ostacoli che si frappongono al decollo della ricostruzione pubblica. Mi auguro che il Governo con il prossimo decreto Semplificazioni provveda ad accogliere queste istanze». Un'altra criticita', sottolineata da molti amministratori, e' la mancanza di personale negli Uffici speciali per la ricostruzione. In tal senso proprio in questi giorni e' partito il concorso per 197 assunzioni nell'Ufficio speciale per la ricostruzione delle Marche.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto, Legnini: «Sbloccata la questione macerie, i lavori possono riprendere»

AnconaToday è in caricamento