Dal terremoto del Centro Italia danni per 24 miliardi: quanto una intera manovra finanziaria

La sequenza sismica in atto dal 24 agosto ha causato 23 miliardi e 530 milioni di euro di danni. Ora l'Italia chiede aiuto all'Europa

Il terremoto del Centro Italia dal 24 agosto scorso ad oggi ha causato 23 miliardi e 530 milioni di euro di danni.  Di questi 12,9 miliardi si riferiscono ai danni relativi agli edifici privati e 1,1 miliardi di euro agli edifici pubblici.  Per capire la proporzione basta ricordare che l'ultima manovra finanziaria approvata dal Governo Renzi ammontava a 27 miliardi di euro in cui la misure più costosa è quella che riguarda il congelamento dell’aumento dell’IVA fino al 2018, che da sola vale 15,4 miliardi. 

Ora l'Italia ha chiesto di attivare il Fondo di Solidarietà europeo, una istituzione di Bruxelles  che ha proprio lo scopo di sostenere gli Stati membri dell'Ue colpiti da catastrofi naturali. La stima della Protezione civile comprende danni diretti, sia pubblici sia privati. Quindi la distruzione di edifici, di infrastrutture, di raccolti e anche quelli che hanno colpito industrie e imprese, il patrimonio culturale, le reti di distribuzione dell'energia, del gas, dell'acqua

Ma sono compresi anche i costi sostenuti dallo Stato per far fronte all'emergenza; questi ultimi in particolare comprendono i costi per il ripristino delle funzionalità delle infrastrutture e degli impianti nei settori dell'energia, dell'acqua, delle acque reflue, delle telecomunicazioni, dei trasporti, della sanita', dell'istruzione, per gli alloggi provvisori e per i servizi di soccorso rivolti alla popolazione colpita, per la messa in sicurezza delle infrastrutture di prevenzione e per la protezione del patrimonio culturale, nonche' per il ripristino delle zone danneggiate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

Torna su
AnconaToday è in caricamento