Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

«Aumentare il fondo pro terremotati», il Soroptimist Ancona apre il suo anno sociale

Cerimonia interrotta dal sisma delle 21.18. Qualche momento di apprensione e poi si riprende. La presidente Daniele: «Proseguiamo impegno per donne, minori e svantaggiati»

Aumentare il fondo a sostegno delle popolazioni colpite da terremoto. Un punto quanto mai attuale quello inserito nel programma del Soroptimist Club Ancona che ieri sera ha aperto l'anno sociale 2016/2017 al suono della campana della presidente Antonietta Daniele. Cerimonia che si è tenuta la sera di mercoledì 26 ottobre all'Osteria della Piazza di piazza Ugo Bassi ad Ancona dove, alle 21.18, si è avvertita distintamente la scossa sismica che ha nuovamente devastato l'Appennino. Momenti di apprensione in sala, ricerca di notizie con chiamate a casa per sincerarsi delle condizioni dei propri cari e proposito che sarà seguito dal Club di Ancona operando economie al proprio interno.

La presidente Daniele, nell'illustrare le azioni dell'anno sociale, ha ribadito l'impegno del Club dorico per sostenere il diritto dei minori e delle donne. «Proseguiamo in gran parte gli stessi service iniziati lo scorso anno» ha detto. Il Soroptimist Club di Ancona, oltre 50 socie, è un'associazione femminile di servizio molto attiva in città. A ottobre ha supportato il Comune nella realizzazione di bebé point pubblici, per dare un luogo pulito e sicuro alle giovani mamme che hanno bisogno di allattare o cambiare il proprio bambino, mentre a giugno sono stati donati giochi, libri e cancelleria all'Area Verde del carcere di Montacuto, utilizzata per i colloqui tra detenuti e figli minori. Tra le idee anche un progetto contro lo spreco di cibo da destinare a strutture caritatevoli. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Aumentare il fondo pro terremotati», il Soroptimist Ancona apre il suo anno sociale

AnconaToday è in caricamento