Cronaca

Terremoto Marche, le istituzioni rassicurano: “Tutto sotto controllo”

L'assessore regionale Giorgi: "I sopralluoghi effettuati hanno dato esito negativo. Anche le strutture sanitarie delle zone coinvolte non evidenziano criticità". Spacca: "La nostra comunità è abituata e solida"

La sala operativa unificata permanente della Protezione Civile delle Marche

Una scossa di terremoto di magnitudo 4,9 della scala Richter è stata registrata nei pressi di Numana, alle 3,32 della notte. L'epicentro ha avuto luogo in mare, a una profondità di 8,4 chilometri. Il sisma è stato avvertito per diversi secondi lungo tutta la costa adriatica. Alla prima scossa ha fatto seguito una sequenza di scosse di magnitudo compresa tra 2,3 e 2,0 e alle 5,07 una di magnitudo 4,0.
I comuni  interessati dall'epicentro del fenomeno sono stati quelli di Numana, Sirolo, Loreto e Porto Recanati.

PROTEZIONE CIVILE. Nella Sala Operativa Unificata Permanente del Dipartimento regionale della protezione Civile ha avuto luogo immediatamente una riunione operativa, alla quale, oltre al  Direttore Roberto Oreficini ed ai responsabili delle diverse funzioni del Dipartimento, hanno partecipato rappresentanti della Prefettura, della Provincia e del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. Era presente anche l’assessore Paola Giorgi.
I sindaci dei Comuni della zona epicentrale hanno disposto, a titolo precauzionale, l’effettuazione di sopralluoghi che sono stati svolti dai tecnici comunali e dai Vigili del Fuoco.
In mattinata si è svolta anche una riunione presso il Centro Operativo Comunale di Loreto alla quale parteciperanno anche i Sindaci dei Comuni maggiormente interessati dall’evento (Numana, Sirolo, Porto Recanati, Camerano e Loreto) e i rappresentanti regionali e provinciali del volontariato di protezione civile.

PAOLA GIORGI. “Le verifiche effettuate dai tecnici dopo le scosse hanno evidenziato una situazione sotto controllo” Scirve l’assessore Paola Giorgi sul suo profilo Facebook, a margine della riunione ”I sopralluoghi effettuati ( poche le chiamate) hanno dato esito negativo. Anche le strutture sanitarie delle zone coinvolte non evidenziano criticità . La situazione e' controllata e monitorata con attenzione. I terremoti non sono certo una novità per le Marche, ma la tenuta delle strutture e le poche segnalazioni pervenute e subito verificate ci testimoniano standard edilizi adeguati per resistere a fenomeni intensi come quelli avvenuti nella notte”.

SPACCA: “TUTTO SOTTO CONTROLLO”. "La situazione è sotto controllo e non ci sono stati danni a persone o cose". Così il presidente della regione Spacca che annuncia un rafforzamento del monitoraggio della protezione civile. "Da noi la terra trema frequentemente. La nostra comunità è abituata e solida. Speriamo che sia finito qui". Impossibili i paragoni con L'Aquila, a parte l'ora (le 3:32) "perché questi fenomeni non sono assolutamente prevedibili".

L’EX PREMIER MONTI SUI LUOGHI DEL SISMA. Anche l'ex premier Mario Monti è fra coloro che alle prime ore di stamane sono stati bruscamente svegliati dall'evento sismico che ha interessato le Marche. Monti si trova infatti in vacanza a Porto Recanati, dove ogni fine settimana raggiunge la famiglia: i figli e i nipotini. Il professore si è molto informato, ma era tranquillo.

Fonte: ANSA

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto Marche, le istituzioni rassicurano: “Tutto sotto controllo”

AnconaToday è in caricamento