rotate-mobile
Cronaca

La invitano a fumare droga e tentano lo stupro nel parco, due arresti

I tre si sono incontrati in un bar in zona Stazione, e dopo aver fatto amicizia avevano deciso di appartarsi in un parco vicino per fumare insieme dell'hashish. Qui poi sarebbe scattata l'aggressione a scopo sessuale

L’invito a fumare droga nel parco si trasforma in un tentativo di stupro: sono scattate le manette per O.H., di 25 anni,  e H.K., di 20 anni, due cittadini tunisini accusati di violenza sessuale nei confronti di una ragazza anconetana di 25 anni.

I fatti risalgono al 19 giugno scorso: i tre si conoscono in un bar in zona Stazione, e dopo aver fatto amicizia decidono di appartarsi in un parco vicino alla sede della Croce Gialla, in via Ragusa, per fumare insieme dell’hashish. Dopo aver cominciato a consumare lo stupefacente, però, uno dei due giovani avrebbe cominciato a spogliare e palpare la giovane, con la chiara intenzione di consumare un rapporto sessuale, avances a cui si sarebbe unito anche il secondo tunisino. I due avrebbero anche tolto il cellulare alla vittima, che è comunque riuscita a scappare dal parco prima della violenza. Una volta arrivata a casa la ragazza ha raccontato l’episodio al fidanzato, e insieme sono subito andati in caserma dai carabinieri a denunciare il fatto.

Dalle foto segnaletiche mostratele dai militari la ragazza avrebbe riconosciuto i due giovani tunisini, facendo scattare le ricerche degli uomini dell’arma. Dopo diversi giorni due presunti responsabili sono stati identificati e arrestati e ora si attende l’iter giudiziario. A pesare sulla loro posizione anche i filmati delle telecamere di sorveglianza del parco, che li incastrerebbero sulla scena del crimine.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La invitano a fumare droga e tentano lo stupro nel parco, due arresti

AnconaToday è in caricamento