Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Via del Molino

Jesi: lite in discoteca, cerca di ucciderlo investendolo con l’auto

Lo ha aspettato con pazienza fuori della discoteca, e quando lo ha visto uscire l'ha investito con la macchina, dandosi poi alla fuga. In manette un 23enne di Jesi

Lo ha aspettato con pazienza fuori della discoteca, e quando lo ha visto uscire l’ha investito con la macchina, dandosi poi alla fuga. Per questo è finito in manette R. G., 23enne disoccupato di Jesi, già noto alle forze dell’ordine, arrestato sabato mattina alle 7 dai carabinieri di Jesi e Staffolo, che ora dovrà rispondere delle accuse di “tentato omicidio e omissione di soccorso” ai danni di K. A., cittadino marocchino di 26 anni, regolare sul territorio nazionale.

LA LITE. Le scintille tra i due erano scoppiate alle 3 del mattinodi sabato alla discoteca “Noir” di Jesi: un diverbio a dir poco acceso tra i due giovani che si era calmato solo con l’intervento dei carabinieri. Nella circostanza R. G. era stato udito più volte da diversi testimoni minacciare il marocchino.

L’AGGUATO. La situazione sembrava essersi calmata e i carabinieri si erano allontanati per riprendere il loro lavoro, ma il giovane jesino si era in realtà appostato in via Del Molino, in attesa di potersi vendicare di chi l’aveva offeso. Così quando ha visto passare il nordafricano gli si è gettato contro con l’auto, investendolo, e poi dandosi ad una rapida fuga.

L’ARRESTO. La vittima è stata subito portata al pronto soccorso mentre i militari si sono messi a caccia dell’investitore, che si è consegnato spontaneamente al Comando di Jesi attorno alle cinque del mattino.  R.G. è stato arrestato e condotto a Montacuto, in attesa del rito direttissimo di lunedì mattina,  così come disposto dall’Autorità Giudiziaria di Ancona.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jesi: lite in discoteca, cerca di ucciderlo investendolo con l’auto

AnconaToday è in caricamento