rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca Stazione

Tenta di uccidere il coinquilino in Germania, scappa e si nasconde ad Ancona: arrestato

I poliziotti lo hanno individuato e arrestato questa mattina all'alba. Deve scontare una pena di dieci anni per tentato omicidio

Quando si trovava in Germania tentò di uccidere il suo inquilino connazionale per poi scappare. La sua fuga, però, si è interrotta dopo due anni proprio ad Ancona. Questa mattina all’alba i poliziotti della Squadra Mobile, Sezione Criminalità Organizzata, lo hanno arrestato nei pressi della stazione ferroviaria. Sul 40enne di origine straniera pendeva un mandato di arresto europeo. Nel paese teutonico doveva infatti scontare dieci anni di reclusione per tentato omicidio causato da futili motivi. 

Tutto aveva avuto inizio nel 2019 quando l’uomo aveva discusso con il suo connazionale con cui divideva l’appartamento. Lo aveva aggredito e colpito all’occhio con un bicchiere. La vittima, inoltre, aveva riportato un profondo taglio alla spalla lungo dodici centimetri. Oggi, alle primi luci dell’alba, gli agenti, dopo una serie di controlli nelle case vicine alla stazione di Ancona, lo hanno scoperto all’interno di un alloggio condiviso da diverse persone, anche loro straniere. All’esito delle formalità di rito relative all’applicazione provvisoria della misura cautelare, il 40enne è stato collocato nel carcere di Montacuto, a disposizione del presidente della Corte di Appello di Ancona, in attesa della convalida del provvedimento ai fini dell’estradizione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta di uccidere il coinquilino in Germania, scappa e si nasconde ad Ancona: arrestato

AnconaToday è in caricamento