Medita il suicidio al mare ed entra in acqua, donna salvata dai Carabinieri

I militari non ci hanno pensato due volte: sono entrati in acqua e con delicatezza si sono avvicinati alla donna, le hanno parlato e senza forzature l’hanno riaccompagnata a riva

Foto di repertorio

Stava piangendo mentre passeggiava sulla spiaggia libera di Torrette, fissando il vuoto come fosse sotto choc. Per fortuna che in quel preciso momento della sua vita, reso difficile da cause che lei stessa sarebbe riuscita a spiegare, c’era qualcuno a pochi passi da lei: un passante, accortosi che qualcosa non andava quando lei, una donna sui 40 anni, ha deciso di entrare in acqua, fin dove il mare le arrivava quasi alle spalle. E’ stato quello il momento in cui l’uomo ha dato l’allarme al 112, mobilitando la pattuglia dei Carabinieri della stazione di Collemarino, arrivati sul posto in pochissimi minuti.

I militari non ci hanno pensato due volte: sono entrati in acqua e con delicatezza si sono avvicinati alla donna, le hanno parlato e senza forzature l’hanno riportata a riva. Poi insieme si sono diretti al Pronto Soccorso dove la donna, seppur in stato confusionale, ha confermato di aver meditato di togliersi la vita. Ora la donna si trova sotto osservazione dei medici dell’ospedale regionale di Torrette. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

Torna su
AnconaToday è in caricamento