Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Castelfidardo: tentò di baciare commessa, studente ai domiciliari

Il giudice ha deciso di liberare il 24enne dalla reclusione in carcere e ha accolto la richiesta degli arresti domiciliari come misura di custodia cautelare alternativa. Ora il giovane fidardense dovrà attendere il termine delle indagini in casa

Il gip ha convalidato l’arresto del 24enne di Castelfidardo che venerdì sera scorso ha tentato di baciare contro la sua volontà una conoscente di 20 anni. L’accusa è ancora quella, pesante, di tentata violenza sessuale. Un’accusa da cui il giovane ha comunque tentato di difendersi, spiegando la sua posizione e chiarendo la dinamica dei fatti. Non si è dunque avvalso della facoltà di non rispondere il 24enne che, difeso dall’avvocato Nazzareno Ciucciomei, ha parlato nell’interrogatorio di garanzia che si è svolto nel carcere di Montacuto. 

Da parte della difesa, comunque, il giudice Alberto Pallucchini ha deciso di liberare il 24enne dalla reclusione in carcere e ha accolto la richiesta degli arresti domiciliari come misura di custodia cautelare alternativa. Ora il giovane fidardense dovrà attendere il termine delle indagini in casa. Ma senza avere contatti di nessun genere con l’esterno, neppure telematici, e potrà vedere solo il suo legale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castelfidardo: tentò di baciare commessa, studente ai domiciliari

AnconaToday è in caricamento