Malore al tennis club, il defibrillatore non basta: muore il custode

Quinto Giuliodoro è morto a 79 anni davanti ai soci del circolo sportivo. Tra loro c'era un volontario della Croce Gialla che ha tentato inutilmente di salvargli la vita

Quinto Giuliodori (foto Facebook)

Non è bastato neppure il defibrillatore a salvare la vita al custode del circolo tennis di Camerano. Quinto Giuliodoro, 79 anni, è morto venerdì sera poche ore dopo il malore che lo ha colpito proprio mentre si trovava al centro sportivo. L’uomo si è accasciato al suolo improvvisamente davanti ai soci. Tra i primi a soccorrerlo c'era un volontario della Croce Gialla locale, che in quel momento si trovava proprio nell'impianto sportivo.

E’ stato proprio il volontario ad azionare il defibrillatore in dotazione all’impianto, riuscendo temporaneamente a riaccendere le speranze di vita. Giuliodoro infatti ha ripreso conoscenza, ma solo per poco tempo. Un’ambulanza della Croce Azzurra ha portato l’uomo all’ospedale di Torrette, la corsa si è però rivelata inutile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento