Videosorveglianza, il SIULP: "La vera sicurezza la fanno gli agenti sul campo"

Il Sindacato della Polizia punta il dito contro i tagli e non esclude una manifestazione davanti alla Questura di Ancona "a garanzia della sicurezza dei colleghi e dei cittadini"

“Finalmente un "grande fratello" h24 anche ad Ancona. 78 nuove telecamere, installate nei punti più critici della città, garantiranno la nostra sicurezza. Bene, ma ... per un momento, tralasciamo dati e numeri, e chiediamoci perché .... Perché si è dovuti ricorrere all'installazione di tante telecamere?”. A porsi la domanda è il SIULP (Sindacato Italiano Unitario Lavoratori Polizia) di Ancona, in un comunicato stampa. “Forse perché la sicurezza reale o percepita è sempre meno? Forse perché sono aumentati i reati? Forse perché è diminuito il numero dei colleghi impiegati nel controllo del territorio?”

Il SIULP “condivide ed apprezza il lavoro svolto dall'Amministrazione Comunale e dal Questore sull'utilizzo di strumenti e tecnologie moderne ed avanzate, che fungono sicuramente da deterrente e contrastano la criminalità, ma ritiene che da soli non bastano. Servono colleghi in strada a fare controllo del territorio e colleghi che effettuino le indagini e analizzino i filmati”.

Per il sindacato “Si può tappezzare la città di telecamere, ma sono gli uomini che svolgono il lavoro principale” e punta il dito contro il mancato turn-over, il depotenziamento delle squadre investigative e i tagli effettuati agli straordinari degli agenti della Squadra Volante, e più in generale la mancanza di  “un progetto chiaro che razionalizzi le forze per ottimizzare le risorse disponibili, sia a livello centra le che, a maggior ragione, a livello periferico”.

Per queste ragioni il SIULP, se non avrà risposte dal Questore, non esclude “la possibilità di effettuare una manifestazione davanti alla Questura di Ancona a garanzia della sicurezza dei colleghi e dei cittadini”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

Torna su
AnconaToday è in caricamento