Telecamera nascosta per superare l'esame per la patente, denunciato un 21enne

Le immagini riprese dalla videocamera, attraverso un piccolo foro prodotto ad arte sul maglione indossato dal candidato, venivano viste da un complice che poi gli suggeriva le risposte

Riprende le domande del quiz per la patente di guida con una telecamera nascosta e risponde con l'aiuto di un complice. Gli agenti  della Polizia Stradale "Marche" hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Ancona un pachistano di 21 anni, residente a Fabriano. Il giovane, nel corso di una sessione d’esame per il conseguimento della patente di guida di categoria “b”, è stato sorpreso mentre stava utilizzando un telefono cellulare, abilmente nascosto sotto il maglione indossato che, fungendo da videocamera, inquadrava i quiz proposti nel monitor dell’aula esami della motorizzazione civile dorica. Le immagini riprese dalla videocamera, attraverso un piccolo foro prodotto ad arte sul maglione indossato dal candidato, che combaciava con l’ottica della videocamera, venivano viste da un complice, con il quale era stato stabilito il contatto visivo prima di fare ingresso nell’aula di esame. Il complice, una volta letta la domanda, suggeriva al candidato le risposte dei quiz proposti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il suggerimento arrivava al 21enne attraverso un piccolissimo auricolare, munito di sistema di ricezione con tecnologia bluetooth, precedentemente inserito nel suo canale uditivo. L’apparato auricolare era di dimensioni cosi’ ridotte che gli Agenti, per estrarlo, hanno dovuto ricorrere all’aiuto del personale specialistico presso l’ospedale regionale “Torrette”. Sempre abilmente nascosto sotto i vestiti dell’uomo, gli agenti hanno trovato anche il dispositivo bluetooth grazie al quale, le risposte che arrivavano su altro telefono che il ragazzo teneva nella tasca dei pantaloni, venivano riprodotte sull’auricolare. Per lui scattata la denuncia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Coronavirus nella scuola primaria, vanno in quarantena sette classi su nove

  • Coronavirus, è allerta nel Comune di Ancona: almeno 5 dipendenti in isolamento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento