Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca Porto

Porto: quattro tartarughe di specie protetta tornano in Grecia

Gli animali verranno rilasciati in una riserva naturale. Erano stati sequestrati perchè raccolti da un cittadino francese nell'habitat naturale durante una vacanza in Grecia e detenuti illegalmente

Quattro tartarughe di specie protetta (Testudo hermanni) sono state oggi imbarcate con la M/N Hellenic Spirit della compagnia Anek Lines per far rientro dopo un anno in Grecia, loro paese di origine, dove verranno rilasciate in natura, all’interno di una riserva naturale.

Gli animali erano stati sequestrati dal Corpo forestale dello Stato, Nucleo Operativo CITES di Ancona, in collaborazione con la Guardia di Finanza di Ancona e l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli in quanto raccolti da un cittadino francese nell’habitat naturale durante la vacanza in Grecia e detenute illegalmente.
I rettili, dopo il sequestro, avevano trovato ricovero presso la Riserva Naturale Regionale Ripa Bianca di Jesi, dotata di strutture idonee e personale esperto che ne ha assicurato la cura e la conservazione fino a oggi.

IMG_5157-2Le tartarughe di Hermann, protette dalla Convenzione di Washington, sono purtroppo frequentemente oggetto di traffici illeciti. Infatti nel mese di luglio di quest’anno sono stati sequestrati dal Nucleo Operativo CITES, congiuntamente alla Dogana di Ancona e la Polizia di Frontiera, diciassette esemplari della stessa specie importati illegalmente dall’Albania.

Per queste specie è assolutamente vietato il prelievo in natura senza le prescritte licenze, questa pratica illegale, unitamente alla distruzione degli habitat naturali, ha causato la progressiva rarefazione delle popolazioni selvatiche. Oggi in Italia le testuggini selvatiche  sono gravemente minacciate di estinzione e confinate in piccoli nuclei distribuiti per lo più all’interno delle aree protette.

Spesso il viaggiatore è portato a non comprendere pienamente l’esistenza dei divieti e delle pesanti sanzioni previste dalla Legge 150/1992 (fino a 9000 € e confisca) perchè le legislazioni d’origine delle specie minacciate in alcuni casi prevedono norme meno restrittive di quelle comunitarie.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto: quattro tartarughe di specie protetta tornano in Grecia

AnconaToday è in caricamento