Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Fabriano: i professori lo bocciano, il Tar lo promuove

Bocciato. Ma il giudice dice no, promosso. Il Tar delle Marche ha accolto il ricorso presentato dal legale di famiglia di un minorenne che frequentava il terzo anno di un istituto superiore di Fabriano

Studente bocciato dalla scuola. Ma promosso dal Tar. Ieri infatti la giustizia amministrativa delle Marche ha deciso di accogliere il ricorso avanzato da uno studente del terzo anno di un istituto superiore di Fabriano che, di fronte alla bocciatura, ha avviato le pratiche legali per chiedere la promozione. Rappresentato dall’avvocato Maria Laura Sommese, la famiglia del ragazzo di 17 anni aveva deciso di impugnare la decisione della scuola, presa al termine dell’anno scolastico 2012/2013. L’alunno avrebbe riportato due gravi insufficienze che, alla fine, gli sono costate la promozione al 4° anno delle superiori. Prima, ad ottobre, il tribunale ha accolto la sospensione della decisione della scuola, consentendo al ragazzo di frequentare oggi il penultimo anno. Poi ieri l’ha resa effettiva con una sentenza. In un attimo bocciatura cancellata. Il giovane potrà andare avanti come se nulla fosse. 

Secondo l’avvocato Sommese, il ricorso sarebbe stato dettato dal fatto che, seppur dimostrate le carenze scolastiche del ragazzo, la scuola non avrebbe correttamente informato i genitori delle lacune del giovane, impedendo così di poter intervenire per impedire la bocciatura. Se invece la scuola avesse tempestivamente comunicato le problematiche del ragazzo in quelle due materie, forse lo studente avrebbe potuto fare qualcosa per migliorare la sua istruzione. E allora bocciata la bocciatura della scuola. Oggi il giovane può regolarmente frequentare il 4° anno, non senza un certo imbarazzo per i professori e suoi compagni di classe.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fabriano: i professori lo bocciano, il Tar lo promuove

AnconaToday è in caricamento