menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un tampone in corso al Palaindoor

Un tampone in corso al Palaindoor

Tamponi rapidi al via: oltre ottomila prenotazioni, applausi per i bambini  

Oltre ottomila prenotazioni in mezza giornata per i test rapidi e gratuiti al Palaindoor. Applausi per i bambini che si sottoponevano al tampone. Sopralluogo di Acquaroli

ANCONA - Ottomila e duecento prenotazioni, 800 tamponi già eseguiti nella prima mezza giornata e solo due risultati positivi (dato però non ancora ufficiale). E’ partito lo screening di massa al Palaindoor della Montagnola (GUARDA IL VIDEO), dove i residenti e domiciliati di Ancona si sono sottoposti al tampone rapido antigenico gratuito. Rapido, letteralmente, sia perché il risultato si ha in circa 10 minuti e sia perché le 20 postazioni permettono di esaminare circa 250 persone ogni ora. Tra queste anche i bambini da sei anni in su e quando stanmattina un piccolo concludeva il test scattava puntuale l’applauso degli infermieri anche dalle postazioni accanto.

Le istituzioni

A mezzogiorno è arrivato il presidente della Regione Francesco Acquaroli per un sopralluogo: «L’obiettivo dello screening è individuare, isolare e tracciare il virus nelle persone asintomatiche» ha ricordato il governatore. «Proseguiremo fino al 23 dicembre per poi riprendere dal 27 al 30 dicembre- ha ricordato l’assessore comunale alla Protezione Civile, Stefano Foresi- invito le persone a prenotarsi possibilmente sul sito dell'Amministrazione anche se da ieri mattina abbiamo attivato cinque linee telefoniche. Infine un particolare ringraziamento va agli operatori sanitari che stanno prestando la loro opera per questa iniziativa». 80 gli infermieri, circa 50 i volontari a supporto dell'organizzazione. 

La procedura 

L’accesso è nella parte inferiore del palasport, dove viene rilevata la temperatura e si procede all’igienizzazione delle mani. Gli addetti alla reception chiedono il modulo di consenso già scaricato e compilato a casa, ma è possibile anche sottoscriverlo sul posto. Con un percorso dedicato si sale poi al primo piano, praticamente l’area dove in situazioni normali si esibiscono gli atleti. Una breve fila e si riceve un codice alfanumerico e viene indicato il tavolo da raggiungere. Ci si siede sulla sedia blu e l’infermiere effettua il tampone in entrambe le narici. L’operazione dura poche decine di secondi: «Arriverò un pochino in fondo, poi ruoterò il bastoncino e forse le darò anche un po’ fastidio» spiega l’infermiera al signor Lamberto. Durante il test lui strizza gli occhi, ma il disagio finisce praticamente subito: «E’ stato tollerabile, dà un po’ di prurito ma nulla di che- spiega il paziente dopo il test- in generale posso dire che è stato tollerabile». Mentre la persona viene fatta aspettare in sala di attesa, gli infermieri processano il tampone. A leggerlo è un medico e se l’esito è negativo la persona segue un percorso di uscita. Se è negativo ci si sottopone subito al test molecolare, il cui risultato arriva nell’arco di 24-48 ore. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento