Screening scolastici e fine-quarantena: tutti in fila per il tampone drive-through

Attivo da questa mattina lo spazio per i tamponi direttamente in auto gestito direttamente dalla Marina militare. Ecco come funziona

I tamponi drive-through in piazza d'Armi

«Posso pescare la formichina nel naso? Ecco, bravo, ora fammi una bella linguaccia così peschiamo anche quella che è in bocca». E’ così che gli infermieri della Marina militare spiegano ai bambini la procedura per il tampone. Al Drive-through di piazza d’Armi, attivo da questa mattina nell’ambito dell’operazione Igea, sono arrivati infatti tanti bimbi mandati dall’Asur per screening scolastici o per fine quarantena. Ogni automobile in fila viene fatta avvicinare, si chiedono le generalità di chi deve effettuare l’esame e una volta terminate le brevi procedure burocratiche si passa al tampone (GUARDA IL VIDEO)

«Noi giornalmente riceviamo l’elenco dall’Asl dei soggetti da sottoporre al tampone, tutti hanno ricevuto dalla stessa Asl le indicazioni di arrivare qui ad un determinato orario- spiega il coordinatore regionale dell’operazione Igea, capitano di vascello Cosimo Nesca- Noi possiamo effettuare tamponi solo a persone inserite in quell’elenco, inutile venire qui a fare la fila di propria iniziativa perché in quel caso non siamo autorizzare a effettuare l’esame». 

 

Lo spazio di piazza d’Armi è l’unica delle cinque aree regionali gestita dalla Marina Militare. Ci sono due corsie, una per i pedoni e una per chi arriva in auto. Nel secondo caso, ci si sottopone all’esame senza scendere dal proprio mezzo. Arriva gente di ogni età tra personale e bambini che rientrano nel circuito delle scuole, persone che sperano in un tampone negativo per terminare la quarantena ma c'è anche chi è alla prima diagnosi. I campioni vengono poi inviati alla virologia di Torrette per l’elaborazione. Risultato atteso in 12 o 24 ore. Ogni giorno il personale, composto da un medico e due infermieri, riesce a raccogliere circa un centinaio di tamponi tra le 8 e le 14. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • Coronavirus, screening di massa con tampone antigenico rapido nelle Marche

  • Emergenza Covid, Acquaroli preoccupato: «Rischiamo crisi economica impressionante»

Torna su
AnconaToday è in caricamento