Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Tagli Conerobus: a Pasqua Osimo e Falconara restano a piedi

Domenica 8 aprile è il primo dei quattro giorni in cui la Conerobus non effettuerà il servizio extraurbano nei due comuni della Provincia. Graziati invece in extremis Collemarino e Palombina

A Pasqua Falconara e Osimo restano a piedi. Domenica 8 aprile è infatti il primo dei quattro giorni, insieme a Natale, Capodanno e Ferragosto, in cui la Conerobus non effettuerà il servizio extraurbano. "Graziati" invece all'ultimo momento Collemarino e Palombina - che pur essendo zone di Ancona a tutti gli effetti vengono quotidianamente coperte dall'extraurbano - per le quali è stato annunciato l'avvio di sei (forse otto) corse supplementari.

Sul piede di guerra le amministrazioni dei comuni rimasti senza bus: Simoncini (Osimo) ha parlato di un grave danno per l'utenza, sostenendo che si possono ridurre le corse (garantendone almeno due, andata e ritorno, mattina e pomeriggio) ma non eliminare il servizio; mentre il vicesindaco Rossi (Falconara) ha dichiarato al Messaggero che mentre il comune è rimasto tagliato fuori per le date in questione l'azienda non ha minimamente tenuto conto delle promesse fatte ai cittadini di Falconara, ovvero " rafforzare la corsa interna durante il periodo estivo, ripristinare una corsa con fermata al cimitero comunale e [...] e avviare una tratta di collegamento con il parco zoo Paese dei Bimbi".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tagli Conerobus: a Pasqua Osimo e Falconara restano a piedi

AnconaToday è in caricamento