Raccontare la bellezza del territorio, Svim e Discoverplaces unite per le Marche

Con #ilfuturonellenostreradici l'agenzia di sviluppo regionale ha avviato una collaborazione con il portale. L'amministratore Carrabs: «Valorizziamo il tempo delle persone durante l'emergenza»

Gianluca Carrabs, amministratore unico di Svim

Svim, l’Agenzia di Sviluppo della Regione Marche, firma un accordo con il portale Discoverplaces.travel per raccontare i piccoli territori e rendere le persone protagoniste della vita delle loro comunità anche ai tempi del Coronavirus. La crisi nel turismo che si prospetta a causa della pandemia da Covid-19 impone di intraprendere tutte le misure possibili per la tutela dell’industria del turismo e dei piccoli centri che vivono grazie a questa industria. L’obiettivo della collaborazione è quello di valorizzare il tempo delle persone che si trovano spaesate in questa pandemia e di aiutarle a concentrarsi su pensieri positivi riguardanti il patrimonio dei loro territori. Perché tutti insieme potremo far rinascere i nostri amati territori.

Dice Gianluca Carrabs, amministratore unico della Svim: «Le Marche sono un territorio bellissimo e dobbiamo continuare a raccontarlo. Mi sono imbattuto nella storia di Montecarotto, il piccolo paese degli orologi raccontato da un gruppo di persone del posto e pubblicato in due lingue sul portale. Ho visto la positività delle risposte e il coinvolgimento dei lettori e abbiamo deciso di estendere questa positività a tutti i borghi della regione». Raccontare storie ha anche l’obiettivo di valorizzazione attraverso la comunicazione in due lingue del patrimonio materiale dei territori. Una comunicazione comunque destinata ad un pubblico di potenziali turisti internazionali e ai nostri fratelli emigrati all’estero. Claudia Bettiol con il suo gruppo Discoverplaces ha reagito immediatamente alla pandemia focalizzando la sua attenzione sui piccoli centri attraverso #ilfuturonellenostreradici che coinvolge cittadini e piccole imprese nella narrazione dei territori. La collaborazione dura un anno e sarà gratuita. Compito di Discoverplaces sarà quello di raccogliere dai territori le storie sul patrimonio materiale e immateriale, nonché quelle di piccole imprese produttrici di eccellenze riconosciute. Potranno scrivere tutti agli indirizzi mail di tutto lo staff di Discoverplaces, tramite Messenger, WhatsApp o altri sistemi di comunicazione.  Quando Discoverplaces riceverà una proposta valuterà se è procedere alla trasformazione in articolo divulgativo e ad integrarlo con la storia del paese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Discoverplaces farà un editing del materiale per il Seo e per ottimizzare il linguaggio per un pubblico internazionale e lo invierà all’interessato per aiutarlo a capire come è importante la comunicazione e come utilizzare tutto il materiale che sarà prodotto da Discover. Dopo la sua approvazione, Discoverplaces provvederà alla sua traduzione, al suo caricamento sul portale e alla ottimizzazione del Seo nelle due lingue italiano e inglese. Ogni contenuto (testi e immagini) avrà sempre l’indicazione del suo autore. Discoverplaces potrà poi utilizzare i contenuti per tutte le attività di promozione dei territori delle Marche nel mondo. A sua decisione, Claudia Bettiol potrà preparare uno dei video di ringraziamento e dedica che sta pubblicando su YouTube e sui social per aiutare le persone a combattere la depressione da Coronavirus facendole sentire protagoniste della vita del proprio paese in modo proattivo. In questo momento, raccontare le nostre radici può portare solo benefici alle persone, alle comunità per la nostra rinascita. Discoverplaces è una casa editrice che pubblica la collana “Guide Turistiche dei Borghi d’Italia/Travellers’ Guide to Italy’ e gestisce un portale web in due lingue. È una start up innovativa che da anni si occupa della promozione dei piccoli territori e della creazione di ponti culturali con le comunità di emigrati italiani nel mondo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento